l potere dei fondamentali nell’universo delle small cap

A
A
A
di Finanza Operativa 9 Settembre 2015 | 16:30

Continua la proliferazione del termine “smart beta” che, nella sua accezione più semplice, definisce la costruzione di un indice il quale non pondera i costituenti sulla base della capitalizzazione di mercato ma prevede un certo processo di ribilanciamento incentrato su determinate regole. A nostro avviso, le strategie smart beta si collocano a metà strada fra i tradizionali approcci ponderati in base alla capitalizzazione di mercato e la gestione attiva, offrendo alcune delle caratteristiche migliori di entrambe le soluzioni d’investimento.

I mercati sono SEMPRE efficienti?

L’ipotesi dei mercati efficienti postula che il prezzo di mercato di un titolo rifletta la stima più accurata possibile del valore fondamentale dell’azienda – non esistono “bolle” o periodi in cui le quotazioni salgono ingiustificatamente per effetto di un clima di euforia o eccitazione. Riteniamo che non sia sempre così, che i mercati non siano sempre efficienti e la ponderazione non dovrebbe sempre basarsi sulla capitalizzazione di mercato. In WisdomTree crediamo che lo screening e la ponderazione dei mercati azionari sulla base dei fondamentali, come gli utili o i dividendi, possano contribuire a generare rendimenti complessivi e corretti per il rischio più alti nel corso di un ciclo di mercato completo.

Il ribilanciamento annuale

Il processo di ribilanciamento annuo, durante il quale l’indice indaga l’universo dei titoli includibili per poi ponderarli sulla base dei loro fondamentali, rappresenta uno degli elementi più importanti di un indice fondamentale. In sostanza, il processo esamina in dettaglio la relazione tra i fondamentali sottostanti e l’andamento delle quotazioni.

Il processo di ribilanciamento del Dividend Index di WisdomTree è solitamente trainato da:

– Crescita dei dividendi: aumento del peso delle società che assistono a un incremento dei dividendi

– Performance relativa:

– Di solito si aumenta la ponderazione dei titoli che sottoperformano

– Spesso si riduce la ponderazione dei titoli che sovraperformano

WisdomTree ritiene che più il mercato è inefficiente, maggiore è la probabilità che gli indici ponderati sui fondamentali sovraperformino gli indici ponderati sulla capitalizzazione di mercato. Non ci ha quindi sorpreso che, da lancio, gli indici di WisdomTree ponderati sui fondamentali abbiano generato una sovraperformance maggiore rispetto ad indici analoghi ponderati sulla capitalizzazione di mercato nell’ambito dei segmenti small cap. Nei mercati emergenti, discutibilmente considerati tra più inefficienti dell’universo small cap, il WisdomTree Emerging Markets SmallCap Dividend Index ha sovraperformato di circa il 2% l’anno.

Inoltre, gli indici small cap di WisdomTree in Europa e sui mercati emergenti hanno mostrato i rendimenti corretti per il rischio più elevati: troviamo impressionante che gli indici di WisdomTree abbiano anche offerto, dal lancio, un’eccellente performance corretta per il rischio laddove confrontati ad indici analoghi ponderati sulla capitalizzazione di mercato, soprattutto per quanto riguarda gli indici Europe SmallCap ed Emerging Market SmallCap. I mercati inefficienti sono di solito quelli in cui la copertura degli analisti è minore e i prezzi dei titoli tendono a fluttuare di più (cioè, la volatilità è più elevata), rispetto al reale valore sottostante dell’azienda. Riteniamo quindi che i fondamentali diventino ancora più importanti e contribuiscano a tenere sotto controllo i rischi di valorizzazione.

a cura di Wisdom Tree

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Non c’è motivo di temere il mercato orso

NEWSLETTER
Iscriviti
X