Volkswagen, ora il titolo è un affare? Non ancora. Meglio puntare sul palladio

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 25 Settembre 2015 | 12:30

Nell’articolo pubblicato lo scorso 21 settembre, affermavamo che il titolo Volkswagen potrebbe accusare un’ulteriore correzione (nonostante l’ipervenduto tecnico) verso l’area compresa tra i 110 e i 108,50 euro in prima battuta e, successivamente, testare la soglia tecnica e psicologica dei 100 euro. Una view che ribadiamo, a meno di un eventuale ritorno dei corsi al di sopra di quota 140,95 euro, che favorirebe un rialzo verso la chiusura del gap ribassista aperto a quota 160 euro.

Meglio, in ottica rialzista, puntare su un ulteriore allungo del palladio, salito da 600 a 665 dollari per oncia negli ultimi due giorni. Questo metallo è infatti è utilizzato, principalmente, nella produzione di catalizzatori per motori a benzina, contrariamente del platino usato soprattutto per i motori diesel, al momento sul banco degli imputati. Almeno quelli made in Volkswagen.

In quest’ottica, a Piazza Affari sono disponibili una serie di Etc: l’Etfs Physical Palladium, e il Boost Palladium 2x Leverage Daily.

Gianluigi Raimondi

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: colpo di reni per l’oro. I prossimi target e gli Etc a Piazza Affari

Materie prime: ecco il portafoglio in Etc con una performance di oltre il 90%

Mercati, il petrolio Wti allunga il passo. Le ragioni, i target e gli Etc

NEWSLETTER
Iscriviti
X