Scegliere il Forex broker in 5 passaggi

A
A
A
di Finanza Operativa 29 Settembre 2015 | 13:00

Fare trading sul Forex è molto complesso. Al di la di quello che si legge in alcuni siti di informazione, infatti, il forex è uno dei mercati finanziari più complicati in cui investire per via dell’alto tasso di volatilità che contraddistingue le valute. Va anche detto che nel forex operano tutti i più importanti protagonisti del mondo della finanza: dalle banche centrali dei singoli paesi ai grandi fondi di investimento, passando per trader indipendenti e banche d’affari.
Oggi, grazie alle innovazioni tecnologiche dei forex broker, anche il piccolissimo investitore privato può aprire un conto di trading e cominciare a investire. Ci sono alcune piattaforme che permettono di aprire un conto e di essere operativi sui mercati con un capitale anche solo di 500 euro. Non è difficile capire, quindi, che la scelta del broker si rivela davvero determinante, almeno per 3 buoni motivi: avvalersi di strumenti di qualità, avere un supporto tecnico professionale, depositare i propri risparmi in tranquillità.
Ovviamente scegliere un forex broker professionale è più facile a dirsi che a farsi perchè molti traders alle prime armi non conoscono tutti gli aspetti che andrebbero valutati in una piattaforma di trading. Spesso è l’esperienza che ci dice se la scelta fatta è stata corretta ma, a questo punto, in caso di scelta errata i danni sono stati fatti. Insomma meglio prevenire che curare, pertanto abbiamo messo a punto alcuni consigli pratici che potrebbero tornarti utili.

Come scegliere un Forex broker

Come abbiamo detto la piattaforma di trading riveste un ruolo determinante nel successo di un trader che decide di investire sui mercati finanziari. A questo proposito ecco 5 aspetti che devi assolutamente prendere in considerazione se vuoi investire in maniera professionale:

  • Assistenza clienti: quello che molti tendono a sottovalutare è il fatto che in ogni momento è possibile avere dei problemi tecnici che possono interessare qualche software e procurare ritardi, o problemi con depositi e prelievi. In tutti questi casi sarà necessario chiedere l’aiuto del servizio clienti del proprio broker. A questo proposito voglio mettervi in guardia  sul fatto che non tutte le piattaforme di trading hanno un servizio clienti in lingua italiana. Se conosci perfettamente l’inglese non c’è alcun problema ma se hai difficoltà con la lingua ti consiglio di valutare con attenzione questo aspetto. Prima di aprire il tuo conto, è forse una buona idea quella di leggere le recensioni che si possono trovare su internet sul servizio al cliente dei vari broker;
  • Piattaforma di qualità: la qualità della piattaforma è alla base di qualsiasi broker forex che si rispetti. Una piattaforma di qualità significa strumenti professionali, trasmissioni veloci e stabili e tutta una serie di servizi che ti permettono di fare trading a livello professionale. Questo aspetto è forse il più difficile da determinare in quanto solo con l’esperienza diretta si riesce ad avere le idee chiare, tuttavia anche in questo caso avvalersi di qualche opinione di chi ha già avuto esperienza con quella determinata società di brokeraggio potrebbe essere davvero utile.
  • Regolamentazione e sicurezza: I fondi della clientela retail detenute dalla maggior parte dei broker forex sono garantiti perchè questo è quello che stabilisce una normativa europea. Ogni broker forex deve essere regolamentato da un organo di vigilanza europeo e i conti dei clienti devono essere sempre segregati dai fondi della società (ossia devono essere messi su conti separati). Attualmente ci sono molti broker che assicurano i depositi dei clienti per somme fino ai 20 mila euro.
  • Bonus di benvenuto: non è un caso che questa è uno degli ultimi punti della lista. E’ un aspetto che andrei a tenere in considerazione ma non possiamo ritenerlo uno dei più importanti. Sicuramente il bonus di benvenuto che alcuni forex broker offrono ai clienti può rivelarsi interessante ma, di sicuro, non è quello che da solo può spingere a optare per una determinata piattaforma di trading.
  • Leva finanziaria: la leva è uno strumento importante, uno di quelli che un buon broker forex deve sempre offrire ai propri clienti. La leva, infatti, permette di moltiplicare il proprio capitale e di avere maggiori rendimenti dalle proprie sessioni di trading. Ma attenzione: così come può far guadagnare di più la leva finanziaria può anche far perdere molti soldi, pertanto il consiglio è quello di usarla con molta cautela.

Le migliori piattaforme di trading

Dopo aver visto quali caratteristiche dovrebbe avere una piattaforma di trading professionale cerchiamo di capire quali sono quelle più interessanti per poter operare sulle valute ma, anche, sugli altri mercati finanziari. Qui di seguito ne trovi alcune estremamente valide:

  • IG Italia: filiale italiana della prestigiosa IG, società inglese di investimento nonchè uno dei più importanti e prestigiosi player internazionali per quel che riguarda il trading in cfd. IG Italia offre una piattaforma di assoluto valore e consente di investire in valute tramite i contratti per differenza;
  • Directa: si tratta di un vanto italiano, questa piattaforma di trading permette di investire su valute, azioni e materie prime. Proprio per la sua assoluta qualità quella proposta da Directa è stata la piattaforma forex ufficiale delle universiadi del trading;
  • Etoro: uno dei broker più apprezzati dagli utenti alle prime armi. La piattaforma ha subito un recentissimo restayling che ha reso ancor più forte il legame della sezione trading con quello della sezione social.

Ovviamente questi sono solo una piccolissima parte delle tante società di trading che si possono trovare. Per avere una visione di insieme molto più completa puoi consultare questa guida online ai migliori broker forex.

Perchè il Forex broker è così importante

Come abbiamo potuto vedere in questa breve guida, la scelta della piattaforma è molto importante in quanto va ad influenzare i risultati che il trader, amatoriale o professionista che sia, va ad ottenere. Proprio per questo motivo è assolutamente impensabile, specialmente oggi con tutti gli strumenti che abbiamo, di poter scegliere il broker in maniera approssimativa.
Seguire i blog del settore, frequentare i principali forum finanziari (italiani o in lingua inglese) è un aspetto assolutamente indispensabile per poter essere sempre consapevoli di quali società di trading siano davvero affidabili e professionali e quali, invece, possono creare problemi ai trader.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti