Centrale del Latte di Torino, accordo quinquennale per esportare negli Emirati

A
A
A
di Finanza Operativa 5 Ottobre 2015 | 13:40

Centrale del Latte di Torino, società quotata al segmento STAR di Borsa Italiana (dove segna al momento un rialzo del 3,6% circa) attiva nella produzione e nella commercializzazione di prodotti di alta qualità dell’industria lattiero-casearia, ha siglato un accordo quinquennale per il periodo 2015-2019 con un primario operatore di Dubai, specializzato in prodotti biologici, per l’esportazione di latte a lunga conservazione negli Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Arabia Saudita e Oman.

L’accordo, definito con la consulenza legale dello Studio Pirola Pennuto Zei, è stato reso noto oggi a Londra nell’ambito della STAR Conference, organizzata da Borsa Italiana dove il top management dell’azienda ha incontrato la comunità finanziaria italiana ed internazionale.

Il contratto – che prevede l’invio di tre referenze: il latte biologico, parzialmente scremato e intero nel nuovissimo formato da 250 ml – si inserisce in un più ampio piano di sviluppo commerciale all’estero, intrapreso dalla società a partire dallo scorso anno, quando sono state avviate le prime esportazioni di latte in Cina.

 Centrale del Latte di Torino ha iniziato ad esportare latte a lunga conservazione (UHT) in Cina grazie ad un accordo quinquennale (2014-2018) raggiunto con Nanpufood, primario importatore e distributore in Cina, Macao e Hong Kong, specializzato nei prodotti del settore food & beverage.

Nei primi nove mesi del 2015 il valore delle esportazioni è pari a circa 600 mila Euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

ClubDealOnline, accordo con Prometeia per rendere ESG il processo di selezione delle società

Banche, Aidexa sigla una partnership con Prestatech

Mercati, il petrolio si raffredda dopo l’accordo dell’Opec

NEWSLETTER
Iscriviti
X