L’Assemblea di GreenItaly1 approva la fusione con Prima Vera. Recesso a 9,95 euro

A
A
A
di Finanza Operativa 8 Ottobre 2015 | 16:20

L’Assemblea di GreenItaly1 ha approvato il compimento dell’Operazione Rilevante, consistente nell’acquisto da parte di GreenItaly1 di una partecipazione di minoranza nel capitale sociale di Prima Vera e nella fusione per incorporazione di Prima Vera in GreenItaly1. Nell’ambito del compimento dell’Operazione Rilevante, l’Assemblea di GreenItaly1, in sede straordinaria, ha approvato, inoltre, il progetto di fusione. Si precisa che la suddetta delibera è soggetta alla condizione risolutiva dell’esercizio del diritto di recesso da parte di tanti soci che rappresentino almeno il 30% del capitale sociale. L’informativa relativa all’avveramento ovvero al mancato avveramento della suddetta condizione risolutiva verrà fornita mediante il comunicato stampa contenente i dati relativi al diritto di recesso. Agli azionisti che abbiano esercitato tale diritto di recesso sarà riconosciuto un corrispettivo in denaro pari ad Euro 9,95, determinato ai sensi dell’art. 2437-ter, comma 2, del codice civile e in conformità all’art. 8 dello Statuto vigente di GreenItaly1. L’efficacia dell’esercizio del diritto di recesso sarà subordinata all’efficacia della Fusione. L’Assemblea degli Azionisti, in sede ordinaria, ha nominato – con decorrenza dalla data di efficacia della Fusione – il nuovo Consiglio di Amministrazione della società post Fusione che sarà composto da n. 8 membri, di cui n. 5 membri nominati su designazione di Prima Holding S.r.l., n. 2 membri nominati su designazione dei soci promotori di GreenItaly1 e n. 1 membro indipendente nelle persone di Domenico Raffello Maria Catanese, Igor Patscheider, Francesco Sciaudone, Ernesto Zucca, Mario Nevali, Sergio Luciano Buonanno, Matteo Carlotti, Daniela Caterina Rita Scaramuccia, dotata dei requisiti di indipendenza ai sensi dello statuto post fusione.
L’Assemblea degli Azionisti, in sede ordinaria, ha, infine, deliberato di approvare la proposta di avvio del progetto di ammissione alla quotazione nel Mercato Telematico Azionario, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., delle azioni ordinarie e dei warrant della società risultante dalla Fusione, subordinatamente alla verifica dei requisiti dettati dalla normativa vigente.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X