Novethic conferma “Sri” tre fondi di Petercam Iam

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 13 Ottobre 2015 | 13:45

Per il quinto anno consecutivo, le competenze nella gestione con approccio SRI di Petercam Institutional Asset Management sono convalidate dalla certificazione SRI di Novethic, principale società di ricerca francese sugli investimenti Sri, che fornisce informazioni e pubblica studi sul mercato degli investimenti responsabili in Europa.  L’etichetta SRI di Novethic è stata assegnata a tre fondi SRI gestiti da Petercam IAM:
Petercam Equities Europe Sustainable, un fondo che seleziona e investe in titoli di aziende rientranti in un universo di investimento di società europee determinato da una classifica stilata con un approccio best-in-class; la classifica tiene conto di criteri che rientrano in tre aree SRI fondamentali (corporate governance, adesione ai 10 principi del Global Compact delle Nazioni Unite, Key Performance Indicators ESG per singolo settore merceologico).
Petercam L Bonds Government Sustainable, il primo fondo obbligazionario governativo Paesi OCSE denominato in EUR con un filtro di sostenibilità ad essere lanciato nel mondo nel dicembre 2007. Il fondo investe in titoli governativi e quasi-governativi dei migliori Paesi OCSE sulla base di una classifica di sostenibilità, stilata secondo un modello proprietario che utilizza circa 60 indicatori raggruppati in cinque “famiglie” (a. Trasparenza delle Istituzioni e Valori Democratici, b. Tutela dell’Ambiente, c. Popolazione, Salute e Distribuzione della Ricchezza, d. Educazione e Ricerca & Sviluppo, e. Economia).
Petercam L Bonds Emerging Markets Sustainable, il primo fondo obbligazionario governativo Paesi emergenti con un filtro di sostenibilità ad essere lanciato nel mondo nel marzo 2013. Questo strumento investe in obbligazioni governative emesse da Paesi emergenti secondo una classifica stilata sulla base di un modello proprietario che utilizza circa 40 indicatori di sostenibilità, anch’essi raggruppati nelle cinque “famiglie” di cui sopra, ma adattati per le situazioni specifiche dei Paesi emergenti. Sono escluse le nazioni considerate “not free” da Freedom House e “authoritarian” secondo il Democracy Index dell’Economist.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercato azionario in fase bullish da ben otto anni

L’asset allocation di marzo tra inflazione e incertezza politica

Come saranno i prossimi mesi dei mercati?

NEWSLETTER
Iscriviti
X