L’eccellenza della Montina ora nel network di VedoGreen

A
A
A
di Finanza Operativa 21 Dicembre 2015 | 13:30

Un comprensorio di 20 comuni e 16 milioni di bottiglie. È la Franciacorta, territorio con 3mila ettari di vigneti, di cui circa un terzo è già classificato come “bio”. Vocazione vinicola ma anche all’export: il 12,5% della produzione prende infatti la via dell’estero, con un balzo del 44% nell’ultimo anno rispetto al precedente. Tra i produttori spicca La Montina, nata nel 1987 per volere di tre dei sette fratelli Bozza (Vittorio, Gian Carlo e Alberto), la cui area vitata si sviluppa su di una superficie di 72 ettari in sette Comuni della Franciacorta e consente una produzione di 380mila bottiglie annue.
A partire dalla vendemmia del prossimo anno, quella 2016, la produzione sarà catalogata completamente “bio”, anche se per trovarla sugli scaffali occorrerà attendere il 2018, visto che i vini necessitano di 24 mesi di affinamento, come impone il “Disciplinare del Consorzio Vini Franciacorta”, il più restrittivo a livello mondiale per quanto riguarda il Metodo classico.
Il quarto trimestre dell’anno vale ancora quasi la metà del fatturato, visto che la produzione di Franciacorta viene ancora identificato come un classico spumante per le feste e il fine anno, ma ormai la percezione sta cambiando e il “Franciacorta” inizia a essere un vino da tutto pasto, dall’aperitivo al dolce. Tanto che per il 2018 alla Montina puntano a una produzione di 500mila bottiglie (300mila l’anno scorso ) e una quota di export del 30%, contro l’11% del 2014. Grazie ai Franciacorta prodotti: un Brut, un Extrabrut, un Millesimato, un Riserva, un Rosé millesimato extrabrut e un Rosé demi-sec.
La Montina è entrata nei giorni scorsi nel network VedoGreen, grazie al suo progetto di sviluppo strategico, basato su internazionalizzazione ma soprattutto produzione biologica. Secondo i dati Millèsime Bio a livello globale nel 2014 il vino biologico conta su 275mila ettari di vigneti (3,6% del totale per una produzione di 6 milioni di ettolitri), l’11% in più rispetto al 2013 e il 164% in più rispetto al 2007; i vigneti Bio in Franciacorta superano i 1.000 ettari su un totale di 2.900.
Inoltre i Franciacorta La Montina ricevono regolarmente prestigiosi riconoscimenti dai più importanti Wine Taster e dalle più rinomate testate editoriali del settore; la rinnovata immagine ispirata ai colori, ai valori e agli elementi di Madre Natura, è valso all’azienda l’importante riconoscimento internazionale “Luxury Packaging Award” assegnato a Londra.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X