Morningstar, nel settore auto GM, Fca e Tata sono le “best ideas”

A
A
A
di Finanza Operativa 23 Dicembre 2015 | 10:00

Nell’ultimo Industrials Observer, gli analisti azionari di Morningstar annunciano le previsioni del mercato auto negli Stati Uniti, in Europa, Cina, India, Giappone, Brasile e Russia. Di seguito i principali punti chiave dell’outlook:

  • Nel 2016, la domanda globale di nuovi veicoli leggeri aumenterà di circa l’1-3%. Se continuerà il trend attuale, la domanda automotive globale dovrebbe stabilizzarsi nei prossimi tre/cinque anni.
  • General Motors è nettamente più efficiente e internazionale di quanto non lo sia mai stata e gli analisti Morningstar sono convinti che ci sarà un miglioramento nel breve termine.
  • Secondo i nostri analisti, il mercato tratta con uno sconto eccessivo il titolo Fca, stimando un target price inferiore di  oltre il 35% del fair value di Morningstar (20 euro per azione).
  • Gli analisti sono stati positivamente sorpresi dalla crescita dei ricavi di Tata Motors che, dicono, dovrebbe stimolare anche la crescita dei volumi.
  • C’è cautela per le previsioni per il 2016 e oltre delle vendite auto negli Usa. Per il prossimo anno, si stimano vendite pari a 17,4 milioni.
  • Morningstar continua ad avere grandi aspettative su Ford, grazie al recente lancio di alcuni veicoli nei segmenti più redditizi e alla produzione del nuovo Pick-up F-150 prodotto interamente in alluminio.
  • La ripresa della domanda automotive in Europa nel 2015 è stata, a sorpresa, importante. Le immatricolazioni di veicoli leggeri potrebbero ancora aumentare (secondo le stime) del 7-9%.
  • La Cina, primo paese al mondo nel mercato del nuovo fin dal 2009, potrebbe chiudere il 2015 con un +3-5% di domanda di veicoli leggeri e nel 2016 potrebbe aumentare ancora dell’1-3%.
  • Previsioni positive anche per l’India, che dovrebbe raggiungere nel 2016 vendite di circa 3 milioni di unità.
  • La stima per il Giappone nel 2016 si aggira intorno a un 2% di domanda da parte dei nuovi “patentati”, dopo un declino registrato nel 2015 di circa l’8-10%.
  • Gli analisti si aspettano che il Brasile (quarto paese più grande nel mercato delle automobili) perderà circa il 19-21% nel 2016, mentre i veicoli commerciali scenderanno secondo le previsioni del 17-19%.
  • La domanda in Russia è calata vertiginosamente per tutto il 2015. Per il nuovo anno Morningstar si aspetta che diminuisca di ancora il 23-28%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati: l’auto sbanda su chip e commodity ma tiene in Borsa

Mercati, auto: ecco le case favorite dagli incentivi negli Usa

Auto, ecco come crescerà la domanda mondiale

NEWSLETTER
Iscriviti
X