Notorious Pictures, accordi con Tim e Rsi

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 28 Dicembre 2015 | 13:00

Notorious Pictures, società quotata sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana, ha annunciato di aver firmato un accordo con Telecom Italia, per la distribuzione di 39 film che arricchiranno l’offerta della piattaforma TIMvision, la TV On Demand di TIM. L’accordo, della durata di un anno a partire da dicembre 2015, prevede la fornitura da parte di Notorious Pictures di film che saranno diffusi attraverso i canali EST (Electronic Sell Through) e VoD (Video on Demand), nonché la distribuzione di film library e film in seconda finestra di sfruttamento esclusivo SVoD (Subscription Video-on-demand).

Notorious Pictures ha inoltre annunciato di aver firmato un accordo con la Radiotelevisione Svizzera Italiana (RSI) per la concessione dei diritti Free TV di 12 opere cinematografiche. Tra i principali titoli della library che saranno distribuiti sul mercato svizzero: Belle e Sebastien, La Bella e la Bestia, Nut Job e The Giver.

Guglielmo Marchetti, Presidente e Amministratore Delegato di Notorious Pictures, ha così commentato: “Grazie all’accordo firmato oggi che prevede la distribuzione di contenuti digitali su TIMvision di TIM, consolideremo la nostra presenza nel settore dei new media ampliando la distribuzione di opere filmiche attraverso canali (EST, SVOD e VOD) caratterizzati da interessanti prospettive di crescita. Si tratta di un accordo importante per la nostra società  con un significativo impatto e ulteriori potenzialità di sviluppo futuro. Inoltre, il nuovo accordo con RSI, la televisione nazionale svizzera di lingua italiana, rafforza ulteriormente il posizionamento di Notorious Pictures nel mercato Svizzero”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azioni svizzere, torna l’equivalenza borsistica in UK. Accordi in vista tra le due Piazze finanziarie?

Saipem allunga il passo a Piazza Affari. I prossimi target tecnici

Vola il Ftse 100 dopo l’accordo sulla Brexit

NEWSLETTER
Iscriviti
X