Raccomandazioni di Borsa: i Buy odierni da Autogrill a Telecom

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 21 Aprile 2020 | 11:00

Banca Imi giudica buy:

Eni con prezzo obiettivo di 12 euro in vista della trimestrale in calendario il 24 aprile, Giglio Group con target price di 4,40 euro (ha aperto le sue piattaforme digitali al segmento sanitario, che diventa una nuova linea di business stabile), Iren con fair value di 3,40 euro in scia al recente virtual roadshow del gruppo e Telecom Italia con obiettivo di 0,62 euro (i proxy adviser Iss e Glass Lewis consigliano ai fondi di votare a favore del bilancio e della proposta di dividendo che il gruppo tlc porterà in assemblea giovedì, bocciata solo e unicamente da Iss la proposta di incentivi a lungo termine).

Giudizio add inoltre per Cementir con target di 5,80 euro (approvata la distribuzione del dividendo di 0,14 euro per azione) e Ima con fair value di 49,20 euro (due nuovi contratti e potenziali nuovi ordini di vaccini).

Fidentiis giudica buy:

Autogrill con target price di 10,10/10,30 euro (ASPI ha deciso di azzerare le commissioni di sub-concessione sulle aree di servizio fino alla fine del blocco per aiutare gli operatori).

Mediobanca valuta outperform:

Cementir con fair value di 8 euro, Enel con prezzo obiettivo di 8,60 euro (Endesa ha avviato la costruzione di impianti solari fotovoltaici da 100 MW e ottienuto autorizzazioni per 22 MW), Rai Way con target price di 7,02 euro (assemblea degli azionisti il 24 giugno), Snam con obiettivo di 4,80 euro (secondo rumors potrebbe partecipare a un consorzio per acquistare il gasdotto Adnoc) e Telecom Italia con fair value di 0,68 euro.

Banca Akros giudica buy:

Fiera Milano con target di 6,20 euro (confermato il dividendo di 0,13 euro in pagamento il 6 maggio) e Saipem con obiettivo di 4,50 euro (quota del gruppo per il lotto della ferrovia ad alta velocità in costruzione in Italia pari a circa 304 mln di euro),

Giudizio accumulate inoltre per Falck Renewables con fair value di 4,60 euro dopo la lettera agli azionsti dell’ad Volpe e Sogefi con obiettivo di 1,75 euro in scia alla trimestrale migliore del consensus diffusa ieri.

Equita assegna un buy a:

A2a con target price di 1,75 euro (Marco Patuano sarà il nuovo presidente e Renato Mazzoncini l’ad), Acea con prezzo obiettivo di 17,50 euro e Terna con prezzo obiettivo rispettivamente di 17,50 e 6,30 euro (secondo la stampa Stefano Donnarumma, attuale ad di Acea, sarebbero candidato a sostituire Luigi Ferraris in Terna), Cir con fair value di 0,65 euro (le ampie sulle case di riposo in Italia includerebbero anche una struttura di Kos), Eni con target di 12 euro in vista della trimestrale in calendario il 24 aprile, NB Aurora con obiettivo di 10,60 euro, con obiettivo però ridotto del 5% principalmente per lo stacco del dividendo e l’aggiornamento del NAV, Saras con fair value di 1,20 euro nonostante la sospensione del pagamento del dividendo e Telecom Italia con target di 0,52 euro.

Intermonte giudica outperform:

B&C Speakers con target price di 10,80 euro, Emak con fair value di 0,90 euro e OpenjobMetis con prezzo obiettivo di 6 euro.

Integrae Sim valuta buy:

Circle con prezzo obiettivo di 4,42 euro

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Atlantia a Terna

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Atlantia a Stellantis

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Cnh a Webuild

NEWSLETTER
Iscriviti
X