Elezioni anticipate, soffrono soprattutto banche e spread

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 9 Agosto 2019 | 09:29

Il rischio di elezioni anticipate e l’incertezza sulla manovra economica del governo tornano ad attirare i venditori a Piazza Affari, dove l’indice Ftse Mib perde al momento “solo” l’1,9% circa. In forte ascesa invece lo spread tra Btp e Bund decennali di riferimento a quota 233,45 punti (+8,7%).

Banche penalizzate

Il settore bancario, in questa fase, risulta il più penalizzato con Banco Bpm, Ubi banca, Bper e Mps in perdita del 5% circa. Nel Ftse Mib in controtendenza invece Atlantia, in rialzo dell’1,5% circa. Già ieri il titolo aveva iniziato a correre sull’onda delle tensioni politiche all’interno della maggioranza di governo con la possibile rottura dell’asse M5S-Lega. Una caduta del governo potrebbe cambiare gli scenari per il gruppo guidato da Giovanni Castellucci, con elezioni anticipate e un futuro governo senza i 5S – fermi sostenitori della revoca della concessione autostradale dopo il crollo del Ponte Morandi risalente a un anno fa – che renderebbe più remoto uno scenario negativo per la società che gestisce la rete autostradale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X