Come si muovono le “Mani Forti” in vista della crisi di Governo

A
A
A
Avatar di Pietro Di Lorenzo 12 Agosto 2019 | 08:30

Piazza Affari chiude in forte ribasso all’indomani dell’apertura della crisi di Governo annunciata dal Ministro Salvini. Per capire le evoluzioni dei mercati nelle prossime settimane, analizziamo il comportamento degli investitori istituzionali. Questo perchè costoro sono “spesso dalla parte giusta” ovvero riescono ad anticipare sovente i movimenti del mercato.

Come si muovono le “Mani Forti”

Per comprendere i loro movimenti utilizzeremo anzitutto il nostro Tools Big Short Hunter. Nell’immagine la Net Short Rank ovvero la classifica dei titoli più venduti allo scoperto dalle cosiddete “Mani Forti”.

La cosa che salta subito all’occhio è che i titoli sui quali sono state fatte le maggiori scommesse ribassiste sono proprio quelli che venerdì hanno registrato le perdite più rilevanti.

BANCO BPM  -9,12%
MAIRE TECNIMONT -3,96%
UBI BANCA -8,42%
BPER BANCA -7,00%
AZIMUT HOLDING -3,69%
PRYSMIAN -3,42%

Come interpretare i dati?

Oltre ad analizzare i titoli più venduti allo scoperto bisogna capire la “dinamica” dei movimenti delle Mani Forti. Ovvero se le scommesse ribassiste sul singolo titolo stanno crescendo o decrescendo.
Nel primo caso ci attenderemo una discesa dei prezzi dell’azione. Nel secondo una ascesa.

Ma vediamo con l’ausilio del grafico prodotto da Big Short Hunter cosa sta succedendo su BPM.
Nella tabella in alto troviamo gli investitori che stanno vendendo allo scoperto il titolo.
Nel grafico invece è descritta l’evoluzione delle PNC (posizioni nette corte) negli ultimi anni.
Tracciando della banali trend line è molto evidente come le scommesse ribassiste (dopo essere decresciute da Ottobre a Maggio) hanno iniziato a incrementarsi a partire dal minimo del 13 Maggio dai minimi a 5.03%. Da quel momento in poi, gli investitori istituzionali hanno ripreso a shortare a piene mani BPM auspicando una nuova discesa. Le PNC  sono infatti cresciute di quasi il 50% negli ultimi tre mesi.

Cosa fare adesso?

Nei prossimi giorni sarà estremamente importante seguire le mosse degli investitori istituzionali!
In particolare, verificheremo se le posizioni ribassiste cresceranno o meno. E soprattutto quali titoli verranno presi di mira dalle mani forti! E su quali scatteranno eventualmente le ricoperture.
La logica di base è che se ci muoveremo nella stessa direzione dei Big Money, ci metteremo in una condizione di vantaggio!
Per seguire i movimenti della Mani forti utilizzerò Big Short Hunter che ogni giorno analizza le posizioni nette corte. L’abbonamento A Big Short Hunter costa meno di un caffè al giorno, per acquistarlo, vai in questa pagina.

A cura di SosTrader.it

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dopo la Serie A, Dazn pensa all’Ipo in Borsa

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Banca Mediolanum a Telecom

Etf, da Ubs AM un innovativo prodotto sul Nasdaq cinese

NEWSLETTER
Iscriviti
X