Bollettino Bce, quanto pesa l’immobiliare su ricchezza di famiglie e imprese

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 13 Agosto 2019 | 13:00

A cura di Idealista.it

L’economia europea è in frenata, ma mutui e credito alle famiglie restano invariati grazie ai tassi favorevoli. La ricchezza immobiliare rappresenta una fetta interessante della ricchezza delle famiglie. I dati del bollettino Bce.

Europa, domanda di mutui e crediti in aumento

I criteri per la concessione del credito alle famiglie, si legge nella nota di Francoforte, sono rimasti sostanzialmente invariati. Come evidenzia l’indagine, nel secondo trimestre del 2019 la domanda di credito è aumentata in tutte le categorie di prestiti.La domanda di mutui per l’acquisto di abitazioni ha continuato a crescere nel secondo trimestre del 2019, supportata dal basso livello dei tassi di interesse e dalle prospettive del mercato degli immobili residenziali, che hanno continuato a migliorare.

Inflazione in Europa cala anche per andamento affitti

Quanto all’inflazione, questa si è ridotta a causa del calo dei prezzi di servizi e beni industriali non energetici. Un più contenuto aumento degli affitti ha costituito la determinante principale del calo del contributo dell’inflazione dei servizi abitativi.

Ricchezza immobiliare nei paesi dell’euro

In generale, si legge nella nota, la ricchezza finanziaria rilevata nella contabilità nazionale e accantonata attraverso vari tipi di strumenti finanziari, perlopiù depositi, titoli di debito, azioni e diritti maturati nell’ambito di regimi pensionistici aziendali diversi dalle assicurazioni sociali (secondo pilastro) e dalle assicurazioni sulla vita (terzo pilastro) varia da 11.000 euro pro capite in Slovacchia a 148.000 euro pro capite in Lussemburgo. Aggiungendo i diritti pensionistici maturati in regimi di previdenza sociale si ottiene un’indicazione della ricchezza massima potenziale delle famiglie nei paesi dell’area dell’euro. Inoltre, anche le attività non finanziarie, come le proprietà immobiliari, possono essere utilizzate per accantonare ricchezza per l’età avanzata. Tali attività sono particolarmente rilevanti in paesi con elevati tassi di proprietà dell’abitazione di residenza. In particolare la componente di redditi immobiliari è rilevante in Lichtenstein, Germania e Italia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, la Bce verso le cedole

Banche, la spinta sui mercati arriva dalla Bce

Il mercato chiede, la Bce risponde

NEWSLETTER
Iscriviti
X