Eles, depositato brevetto rivoluzionario per il settore semiconduttori

A
A
A
di Stefano Fossati 1 Luglio 2019 | 11:50

Eles S.p.A., PMI innovativa quotata su Aim Italia e attiva nel settore del testing della microelettronica per i più significativi mercati industriali quali aerospace & defence, automotive, consumer electronics e semiconductor comunica di aver depositato un brevetto rivoluzionario nel mondo dei dispositivi a semiconduttore.

La tecnologia SEMI – comunica la società in una nota – abilita la produzione di chip sempre più complessi (system on chip) e con sempre maggiore potenza di calcolo e di controllo. Questo si traduce in calore che deve essere smaltito adeguatamente dai package di questi dispositivi per consentirne il corretto funzionamento; in caso contrario, il dispositivo si danneggerebbe in modo irreparabile non appena messo in funzione. Il calore prodotto dalla dissipazione di potenza, presenta, inoltre, un’ulteriore criticità: viene irradiato dal package con una elevatissima potenza per millimetro quadro e di conseguenza, il dispositivo di condizionamento termico del sistema di test, richiede soluzioni sempre più estreme, frutto di innovazione, in grado di garantire in tali critiche condizioni, il regolare funzionamento del dispositivo.

“I produttori di macchine di test – spiega Antonio Zaffarami, Presidente di Eles – dovevano, sino a ora, fare i conti con questa nuova esigenza dei dispositivi: la gestione del calore e, di conseguenza, ricercare la giusta soluzione da offrire al mercato. Sul mercato era presente un solo fornitore (americano), specializzato per i dispositivi ad altissima potenza, con soluzioni estremamente costose, riservata alla qualifica e non adatta per la produzione. Eles, in virtù della sua trentennale esperienza e della sua capacità innovativa, ha elaborato una soluzione ‘adaptive liquid cooling’ capace di processare tutti i dispositivi nel range da 10 watt fino a 1.000 watt e adatta a supportare prove sia di qualifica sia di produzione”.

Queste, in particolare, le peculiarità innovative di questa soluzione liquid cooling, sottolineate dalla società:
– “Eles adaptive liquid cooling” si presenta come un kit di upgrade per i sistemi ART 530 della stessa Eles sia in uso manuale (soluzione per la qualifica) sia nella cella automatica di test (soluzione per la produzione).
– Le altissime prestazioni di condizionamento termico della soluzione Eles adaptive liquid cooling consentono di applicare una matrice di stress accelerato che include i limiti estremi di funzionamento del dispositivo da testare; con questo, l’offerta R.E.T.E. di Eles è in grado di attivare e misurare ulteriori difettosità del silicio, estremamente critiche e produce un netto miglioramento affidabilistico verso “zero difetti”, il fattore distintivo nonché di Eles.
– Eles adaptive liquid cooling consente di usare fixtures di test tradizionali, in quanto dotata di un dispositivo automatico di posizionamento e centratura sui dispositivi da testare. Ciò semplifica l’applicazione e l’utilizzo e riduce il costo del relativo test.

“Grazie a questa innovazione – puntualizza Francesca Zaffarami, Amministratore Delegato di Eles – porteremo finalmente la nostra offerta R.E.T.E. a tutti i dispositivi high power fino a 1000W. E’ necessario aumentare continuamente la gamma di dispositivi a semiconduttore che possono essere processati con i sistemi Eles e la soluzione R.E.T.E., in modo che questi diventino sempre più universali. Entriamo in un nuovo mercato con una soluzione molto innovativa, competitiva ed universale, basata sulla nostra architettura ART, rendendo obsoleto quanto offerto dall’unico concorrente MCC. Sarà facile prenderci fette di mercato presentando il nuovo prodotto nelle tre Silicon Valley mondiali presso i laboratori nostri partner.  Un ulteriore mercato di sviluppo, questo, dove offriremo ai clienti i vantaggi distintivi della offerta R.E.T.E.: maggiore affidabilità verso zero difetti, riduzione del costo del test, riduzione del time to market e miglioramento della gestione della complessità”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X