Bce, Lagarde porterà avanti la linea di Draghi

A
A
A
Avatar di Stefano Fossati 3 Luglio 2019 | 12:00

“Anche se Christine Lagarde potrebbe mettere in atto delle modifiche marginali, ci aspettiamo che prosegua la politica super-accommodante intrapresa dalla Bce“. E’ il commento di Dave Lafferty, Chief Market Strategist di Natixis Investment Managers, per il quale la nomina di Lagarde è stata alquanto sorprendente, considerato che pochi economisti scommettevano su di lei al timone della Bce. Ciò dà un’idea di quanto siano stati complessi i negoziati per le nuove nomine Ue.

Lagarde è più una policy maker, piuttosto che una tradizionale economista. Alcuni ne faranno una grande questione, anche se dubito che questo abbia importanza. Con un’inflazione bassa, una crescita lenta e riforme strutturali difficili da trovare, Lagarde non dovrà creare un nuovo manuale di politica monetaria.

Lagarde, conclude Lafferty, avrà il compito non soltanto di accreditare la politica della Bce, sia verso i paesi della zona euro sia verso gli investitori globali, ma anche di impostarla. Il suo background e le sue capacità negoziali affinate al FMI entreranno certamente in gioco nel sostenere le riforme fiscali e strutturali in tutto il continente, in un contesto in cui gli strumenti monetari hanno perso gran parte della loro efficacia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, 2 su 5 hanno qualcosa da nascondere

Bce: acquisti invariati, la spesa fiscale determinerà la crescita

Mercati, Bce: le previsioni di analisti e gestori

NEWSLETTER
Iscriviti
X