Unicredit pianifica il taglio di 10mila posti di lavoro

A
A
A
Avatar di Stefano Fossati 22 Luglio 2019 | 15:30

Diecimila lavoratori di Unicredit a rischio: il gruppo bancario sta considerando di tagliare fino a 10mila posti in Italia ed Europa e di ridurre fino al 10% i costi operativi nell’ambito del nuovo piano strategico che verrà presentato a dicembre. Lo riporta Bloomberg citando persone vicine alla situazione. Sui tagli, comunque, i numeri sono ancora in fase di revisione e alla fine potrebbero essere molto più bassi. A Piazza Affari il titolo Unicredit oscilla attorno alla parità. Un portavoce del gruppo – si legge ancora su Bloomberg – declina qualsiasi commento.

A commentare sono invece i sindacati e i toni sono duri: “Messaggio a Jean Pierre Mustier, Ceo di Unicredit: se queste indiscrezioni fossero confermate stavolta si fa a cazzotti e se serve useremo altro”, ha detto all’Ansa da Lando Sileoni, segretario generale della Fabi, il sindacato più rappresentativo in ambito bancario.

Nel precedente piano, quello in scadenza quest’anno, la banca aveva previsto una riduzione totale netta degli Fts (dipendenti a tempo pieno) di circa 14mila unità. In un’intervista pubblicata oggi da Mf, Mustier ha anticipato che il nuovo piano industriale avrà come presupposto la crescita organica.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Parità di genere, quali reti italiane in prima linea

Guerra commerciale Usa-Cina, i tre possibili scenari delineati da Bloomberg

Passo avanti nell’inclusione dei bond cinesi negli indici obbligazionari tradizionali

NEWSLETTER
Iscriviti
X