IR Top Consultings e Icm Advisors, partnership per l’equity research dedicata ad Aim e Mta Small Cap

A
A
A
Avatar di Stefano Fossati 3 Ottobre 2019 | 17:30

IR Top Consulting, Partner Equity Markets di Borsa Italiana – Lse Group, società di consulenza specializzata nell’advisory su Equity Capital Markets per la quotazione in Borsa e l’apertura del capitale a Investitori Istituzionali (Investor Relations) e Icm Advisors, società internazionale indipendente specializzata nella valutazione degli asset tecnologici e dei business model innovativi, comunicano di aver lanciato una piattaforma congiunta in Italia di servizi di valutazione e technology equity research.

“La base industriale delle Pmi italiane è molto interessante ma allo stesso tempo sottovalutata e relativamente poco conosciuta. La copertura delle Pmi quotate da parte degli analisti è attualmente limitata, in particolare manca la profondità sugli asset tecnologici e i modelli di business per ragioni di costo, mancanza di informazione e intelligence sofisticata. Per attrarre gli investitori occorre significativamente migliorare anche la comunicazione del valore di questi asset e la nostra partnership con Icm Advisors va letta esattamente in quest’ottica”, spiega Anna Lambiase, fondatrice e Ceo di IR Top Consulting.

Aggiunge Pier Biga, Managing Director di Icm Advisors: “Dal nostro punto di vista osserviamo in alcuni casi valutazioni eccessive delle aziende rispetto alle loro reali potenzialità di sviluppo, in altri inconsapevoli sottovalutazioni degli asset stessi. Occorrono valutazioni indipendenti che devono essere specializzate e soprattutto capaci di collegare gli asset e la strategia tecnologica con la performance economico-finanziaria. Abbiamo sviluppato esperienze significative maturate in centinaia di valutazioni aziendali, di business model, technology due diligence e di attività di advanced market & technology intelligence a livello internazionale in molteplici settori industriali. L’integrazione del nostro know-how con i servizi e le esperienze IR Top Consulting forniscono alle aziende e agli investitori una proposta unica sul mercato”.

Il progetto congiunto

Con l’entrata in vigore della MiFid II, si è ampliato il gap informativo sulle società a minore capitalizzazione e liquidità; ciò rappresenta un disincentivo per gli investitori istituzionali a investire in small cap, rendendo necessario un intervento diretto da parte degli emittenti a favore di valutazioni di alta qualità e indipendenti.

Lo studio recentemente condotto da IR Top in collaborazione con Consob su un campione di 24 investitori istituzionali rileva come la limitata coverage disincentivi gli investimenti in small-mid cap per l’83% dei casi. Tra i fattori in grado di aumentare l’investor confidence, la coverage di qualità rappresenta un fattore importante per l’87% degli investitori.

Molte aziende quotate sul mercato Aim Italia e società small-mid cap del mercato regolamentato presentano un business model fortemente influenzato dalla tecnologia (applicazioni, know-how, brevetti, progetti R&D e software).

La tecnologia è strategica per:
– l’innovazione dei prodotti, processi e servizi;
– la digital transformation dei modelli di business attuali;
– i modelli di business puramente digitali basati su piattaforme;
– i modelli di business basati sul licensing industriale, dei brevetti e del know-how.

Questo capitale tecnologico ha un valore significativo e sempre più frequentemente è il driver dell’innovazione e del vantaggio competitivo.

L’obiettivo della partnership è la creazione di un team di analisti IR Top – Icm con competenze specifiche sulla valutazione degli asset tecnologici e l’implicazione nelle stime valutative e nella sostenibilità economico-finanziaria nel medio lungo, specie sulle società small-mid cap.

Il mix di competenze contribuirà ad incrementare la specializzazione rafforzando ulteriormente l’indipendenza dell’analisi. La collaborazione IR Top – Icm presenta una value proposition unica sul mercato per indipendenza, competenza e track record.

La Piattaforma di servizio congiunta indirizza i bisogni:

• delle aziende di comunicare efficacemente al mercato il valore economico-finanziario degli asset tecnologici e dei business model;

• degli investitori di valutare le opportunità e i rischi associati agli asset e ai business model tecnologici critici per la performance finanziaria e la sostenibilità dei piani di sviluppo delle aziende target;

• del mercato di ridurre l’asimmetria informativa esistente oggi sul valore economico-finanziario del patrimonio innovativo delle PMI italiane quotate e quotande sul mercato AIM.

I servizi proposti si concentrano sulle reali dimensioni tecnologiche della competitività e contengono gli elementi informativi e di corretta valutazione degli asset tecnologici e dei business model di una Pmi necessari al processo di gestione degli investimenti dall’identificazione e valutazione dell’opportunità, alla quotazione e all’informativa agli investitori.
I servizi permetteranno di comunicare efficacemente il valore strategico-economico della tecnologia e la capacità di innovazione (pre-Ipo, Ipo e equity research secondario).

Molti degli investimenti in Pmi sono di tipo patient capital, gli investitori devono assicurarsi che l’azienda in cui hanno investito abbia una roadmap tecnologica e di innovazione che permetta di mantenere il vantaggio competitivo. La valutazione deve essere specializzata, capace di collegare gli asset e la strategia tecnologica con la performance economico-finanziaria.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, ABP Nocivelli: domani il debuto all’Aim

Borsa, Abitare In passa lunedì dall’Aim allo Star

Borsa Italiana, lo Star… superstar del 2020. L’Aim regge l’impatto del Covid

NEWSLETTER
Iscriviti
X