Pioli: “Volatilità a Piazza Affari, le notizie degli ultimi giorni non c’entrano”

A
A
A
di Fabio Pioli 4 Ottobre 2019 | 09:30

Non dite che non l’ avevamo detto.

Molti sono rimasti spiazzati dalla volatilità espressa dai mercati e, nella fattispecie, dal mercato italiano in questa settimana ma non c’ è da stupirsi, anzi c’ era da aspettarselo. Molti hanno additato le notizie per questo ribasso ma la verità non è questa: il movimento sarebbe avvenuto comunque e, ovviamente, chi collega prezzi con notizie lo ha fatto in questa occasione e continuerà a farlo in seguito non capendo la vera causa delle variazioni di prezzo.

Il ribasso di questi giorni è infatti, come detto in anticipo, figlio della stasi dei giorni precedenti quando i prezzi, per ben 19 sedute erano stati fissi in un range stretto attorno ai 21.900 punti di media (Figura 1)

L’ inevitabile conseguenza era che scappassero dal laterale. E così è stato. Quindi cosa dedurre? Che lo stesso principio che si applica al breve periodo si applica anche al lungo periodo e i prezzi scapperanno anche dal laterale 24.000–15.000 (Figura 2).

Vi immaginate con quali conseguenze? La legge delle oscillazioni non risparmia nemmeno Edilizia Acrobatica. Ogni tanto sembra che qualcosa possa sfuggire a tali leggi e salire per sempre o scendere per sempre. Ma così non è e quindi dalle resistenze si è portata proprio (guarda il caso) sui supporti (Figura 3).

Dove andrà in futuro? Dipenderà dalla tenuta o meno dei supporti. Short quindi sotto 7,08. E lo stesso vale per Agatos che, al contrario, avendo superato le sue resistenze, ha prodotto un segnale long che necessita una stop-loss sotto i 10 euro (Figura 4).

A cura di Fabio Pioli, trader, analista finanziario e fondatore di Cfi (www.cfionline.it)

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Agatos, la pandemia impatta sulla trasformazione del business. L’analisi di Market Insight

Agatos vende il suo impianto Biosip total green di Marcallo

Decreto Fer e green economy, implicazioni positive per Agatos

NEWSLETTER
Iscriviti
X