Le reti in Borsa: Banca Mediolanum accelera il passo

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 8 Marzo 2021 | 15:41

Titoli del risparmio gestito quotati a Piazza Affari in grande splovero nella seduta odierna con performance tutte positive e con punte di quasi il 3,5% nell’intraday in scia ai primi dati sulla raccolta a febbraio e ai target price e alle raccomandazioni degli analisti.

Nel dettaglio, al top per rialzi si posiziona quest’oggi Banca Mediolanum con un rialzo (rilevato alle ore 15.30) del 3,45%, seguita a breve distanza da Banca Generali con un +3%. Sul terzo gradino del podio Azimut Holding con un +2,3%.  Rialzi degni di nota poi anche per FinecoBank (+1,9%), Anima Holding (+1,3%) e Credem (+1% circa).

Titolo Quotaz. Perfor. giornaliera Perf. Tot ret. a 12 mesi Rendimento dividendo
Anima Holding 4,18 1,36% 34,02% 5,29%
Azimut Holding 19,63 2,37% 25,83% 5,10%
Banca Generali 3,03 3,07% 19,71% 18,13%
Banca Mediolanum 7,66 3,45% 14,84% 10,18%
Credem 4,92 1,03% 21,70% 4,05%
Finecobank 14,74 2,04% 64,03%

Il quadro tecnico di Banca Mediolanum

Banca Mediolanum ha confermato l’incrocio al rialzo della media mobile a 21 sedute al momento passante per 7,50 euro avvicinandosi al test della trendline discendente di breve-medio termine in area 7,70. Un livello dove si colloca il vertice di una formazione triangolare che potrebbe rappresentare il punto di partenza di un nuovo uptrend con target nel caso a 7,80 euro prima e poi a quota 8,25, dove lo scorso marzo era stato aperto un gap ribassista.

Stop loss, cruciuale in ottica di breve termine, da posizionare a 7,50 euro.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum, i perché della fine di un’era

Reclutamenti, Mediolanum domina. Per Fideuram uscite in doppia cifra

Consulenti, ecco le banche-reti più “cattive”

NEWSLETTER
Iscriviti
X