Nikkei e Wall Street in ribasso, attesa per i dati macro UE

A
A
A
di Redazione 3 Giugno 2008 | 09:55
Ieri sera a Wall Street l’indice S&P 500 ha lasciato sul campo l’1,05%, spinto al ribasso dai finanziari dopo il taglio di rating di Standard & Poor’s su tre grandi società di brokeraggio e Wachovia.

Il future sull’indice Eurostoxx 50 lascia prevedere un’apertura in ribasso per i listini europei.

Ieri sera a Wall Street l’indice S&P 500 ha lasciato sul campo l’1,05%, spinto al ribasso dai finanziari dopo il taglio di rating di Standard & Poor’s su tre grandi società di brokeraggio e Wachovia. Il tutto è stato aggravato dalle notizie provenute precedentemente dall’Europa circa le difficoltà di Bradford & Bingley, società attiva nel prestito immobiliare.

Il timore di ulteriori problemi sul mercato del credito è quindi tornato a turbare il sonno degli investitori.

Seduta negativa anche in Giappone, con il Nikkei 225 in discesa del 1,6% su prese di profitto nei settori più legati alle esportazioni a seguito del ritorno di forza dello Yen a 104 contro dollaro USA.

Non stupisce quindi la buona performance dell’obbligazionario, con il Bund che in inizio di seduta recupera quota 112,65.

Sul fronte valutario, alla già citata forza dello Yen (sotto 162 contro Euro), si aggiunge un dollaro USA stabile a 1,5560 su Euro.

Oggi occhi puntati sul Pil Eurozona del primo quarto e sull’indice dei prezzi alla produzione di aprile, il tutto alle 11:00.

In Italia occhi puntati su Enel, per le manifestazioni d’interesse sulla vendita della rete gas e su Piaggio che ha presentato venerdì 30 maggio il nuovo piano industriale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation, Wall Street: ecco vincitori e vinti dall’annuncio del vaccino

Mercati, Borse: ecco statisticamente come si colloca l’attuale rally

Investimenti, ecco i nuovi target per Wall Street

NEWSLETTER
Iscriviti
X