Fib a un soffio dal top pre-Covid. Per il Dax prossima fermata a quota 15.000

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 16 Marzo 2021 | 08:26

Il Fib, il future sull’indice Ftse Mib, è ormai arrivato a un soffio dai 24.680 punti, livello da dove era poi iniziata la brusca correzione legata alla diffusione della pandemia nel 2020. Un ostacolo che potrebbe poi anche essere oltrepassato, seppur di poco e nel brevissimo termine. Dopodichè però lo scenario più probabile è un movimento laterale di consolidamento che favorirebbe l’allontanamento dei principali indicatori tecnici dalla zona di ipercomprato e permettere così in seguito la continuazione dell’uptrend di fondo.

Attenzione però: è essenziale posizionare uno stop loss (o stop and reverse) a quota 24.000.

In trading range intorno ai 14.500 punti. Questa invece nelle ultime sedute il movimento del future sull’indice Dax, che sembra essere comunque propenso ad allungare il passo verso la soglia tecnica e psicologica in area 15.000, una volta effetuato il consolidamento salutare in atto.

Dal punto di vista operativo è però cruciale posizionare uno stop loss o stop and reverse a 14.200, dove coincidono il supporto dinamico e quello statico di breve periodo.

Prosegue l’avvicinamento ai massimi storici del febbraio 2020 (a 3.870 punti) anche per il future strutturato sull’EuroStoxx 50, che potrebbe superarepresto dopo la chiusura del gap ribassista a quota 3.775.

Operativamente, il primo target oltre il suddetto top è individuabile a 3.900 punti il successivo in area 4.000. Stop loss o stop and reverse da posizionare sul supporto dinamico ascendente a 3.775 punti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: il petrolio Brent sui livelli del 2018. I prossimi target e gli Etc

Borse internazionali: il punto tecnico della settimana

Ftse Mib: la fase laterale ora va osservata su base settimanale

NEWSLETTER
Iscriviti
X