Fondi, la (finta) frenata di febbraio

A
A
A
Avatar di Redazione 25 Marzo 2021 | 11:34

Dopo i sorprendenti 12,5 miliardi di euro di afflussi di gennaio, che però erano per buona parte figli degli oltre 10 miliardi “anomali” di afflussi mensili del gruppo Generali (a loro volta dovuti a nuovi mandati assicurativi con clienti esterni al Gruppo, oltre che a flussi sui fondi monetari all’interno dei mandati assicurativi in gestione), febbraio ritrova numeri più contenuti per il mondo dei fondi comuni in Italia.

Il settore registra infatti 2,1 miliardi circa di apporti, una frenata netta rispetto al primo mese del 2021; un risultato che però non deve trarre in inganno, dato che sul confronto dei numeri pesa la sopracitata operazione di Generali, realtà che in questo mese ha invece riportato deflussi per oltre 2,6 miliardi frutto principalmente di uscite sui fondi monetari all’interno dei mandati assicurativi in gestione.

Al netto di questa eccezionalità, le dinamiche degli apporti dei primi due mesi del 2021 appaiono quindi similari. Rimanendo sui dati, nel mese di febbaio le gestioni collettive portano a casa 2,18 miliardi di euro, mentre le gestioni di portafoglio vanno in rosso con 89 milioni di euro di deflussi.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Assogestioni, brindisi a un anno solido e con la vittoria sui Pir

Raccolta Assogestioni, trionfano i gestori stranieri

Rendite finanziarie, nuova battaglia dei gestori contro la tassazione sul maturato

NEWSLETTER
Iscriviti
X