Mercati, da Intesa SanPaolo due nuove obbligazioni in dollari Usa e austrialiani

A
A
A
di Redazione 30 Marzo 2021 | 11:41

Intesa SanPaolo ha quotato direttamente sul mercato MOT e su EuroTLX di Borsa Italiana due nuove obbligazioni. Nel dettaglio si tratta di un’obbligazione denominata in dollari USA e di un’obbligazione denominata in dollari australiani: la prima, della durata di 10 anni, prevede il pagamento di cedole annuali fisse lorde del 2,70% (ISIN XS2322452553), mentre l’altra, della durata di 7 anni, prevede cedole annuali lorde fisse del 2,25% (ISIN XS2322452637). Le 2 nuove Obbligazioni si affiancano all’Obbligazione a Tasso Fisso in sterline inglesi della durata di 10 anni (ISIN XS2294840363) e alle 2 Obbligazioni denominate in dollari USA (ISIN XS2294835017 e XS2241390710) emesse nei mesi precedenti.

L’obbligazione Tasso Fisso Dollaro USA della durata di 10 anni corrisponde delle cedole annue lorde fisse pari al 2,70%, mentre l’obbligazione Tasso Fisso Dollaro australiano di durata di 7 anni corrisponde delle cedole annue lorde fisse pari all’ 2,25%. Il taglio minimo di quest’ultima obbligazione è pari a 2.000 dollari australiani. L’obbligazione Tasso Fisso Sterlina Inglese ha una durata di 10 anni e corrisponde delle cedole annue lorde fisse pari al 1,40%. Il taglio minimo dell’obbligazione è pari a 1.000 sterline. L’obbligazione Tasso Fisso Dollaro USA di durata di 8 anni corrisponde delle cedole annue lorde fisse pari all’1,90%.

L’obbligazione Cedola Crescente Dollaro USA ha una durata di 7 anni e paga delle cedole annue crescenti: nei primi due anni corrisponde una cedola lorda dell’1,20%, il terzo e il quarto anno una cedola lorda dell’1,50%, il quinto e il sesto anno dell’1,90% mentre l’ultimo anno corrisponde una cedola annua lorda del 2,25%. Il taglio minimo delle obbligazioni denominate in Dollari Statunitensi è pari a 2.000 dollari.

Le obbligazioni emesse da Intesa Sanpaolo sono di tipo Senior Unsecured e possono essere acquistate e rivendute al prezzo di mercato sul MOT e su EuroTLX di Borsa Italiana attraverso la propria banca o intermediario/broker di riferimento.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Il punto tecnico settimanale sul mercato Forex di Giovanni Maiani

Ecco perchè è arrivato il momento di vendere dollari

NEWSLETTER
Iscriviti
X