Invesco, quando Esg fa rima con metodo

A
A
A
Avatar di Redazione 12 Aprile 2021 | 14:48

Esg è l’acronimo sempre più diffuso che significa investimento all’insegna di fattori ambientali, sociali e di governance. Spesso però l’espressione “investimento Esg” è utilizzata solo come sinonimo di investimento sostenibile, socialmente responsabile e a uno screening che implica delle esclusioni. Ad esempio, vengono completamente escluse le aziende che operano nei settori degli alcolici, del tabacco, del gioco d’azzardo e degli armamenti. Per Invesco però investire in chiave Esg significa integrare a 360° nel processo decisionale criteri ambientali, sociali e di governance insieme ai fattori finanziari così da rendere più efficaci i meccanismi per ridurre i rischi, massimizzare i rendimenti e produrre infine un impatto positivo sulla società e sull’ambiente creando un vero proprio circolo virtuoso.

L’analisi Esg è pienamente integrata nel processo d’investimento per Invesco, anziché essere vista come un elemento aggiuntivo. In quest’ottica la società di gestione non vende né esclude automaticamente una società solo perché sono stati identificati dei rischi ESG: in qualità di investitori, occorre invece guardare al futuro e non al passato. Di conseguenza, “Siamo ben disposti a compiere le debite analisi su società che esibiscono rating non ottimali ma danno prova di una traiettoria chiara in direzione del cambiamento – fanno notare da Invesco – e questo approccio inclusivo è fondamentale per il processo, in quanto ci aiuta a comprendere meglio i rischi ESG e, aspetto ancora più cruciale, identificare le opportunità“.

Per ottenere le risposte giuste non basta quindi concentrarsi sulle informazioni messe a disposizione dalle agenzie che assegnano i rating Esg. Certo, forniscono una serie di spunti utili, ma la loro analisi si concentra quasi esclusivamente sugli aspetti negativi, generalmente più facili da quantificare. Le opportunità, che per definizione si profilano, risultano ben più ardue da valutare.

“Per questo motivo – affermano da Invesco – facciamo affidamento sulle nostre conoscenze, nonché sulle pertinenti analisi del nostro team Esg globale e di ESGintel (sistema di rating proprietario ESG), per costituire una base di partenza per ulteriori ricerche. Secondo la nostra esperienza, è raro che gli aspetti ESG siano così nettamente delineati come suggerito dai punteggi. La realtà non è così semplice”. Ed è proprio qui che un approccio attivo può esprimere tutte le sue potenzialità: “Il valore aggiunto reale che offriamo in qualità di investitori attivi sul lungo periodo riguarda proprio il livello di engagement con le società (fare clic qui per approfondire questo punto)”.

Invesco vanta solide relazioni con i consigli di amministrazione e con gli alti dirigenti e, tramite l’esercizio del voto per delega e la partecipazione alle assemblee generali annuali, esercita la propria influenza. Al contempo, ha modo di costruire le proprie opinioni su un ampio ventaglio di aspetti, specialmente quando è difficile farsi un’opinione basandosi unicamente sui dati. Ad esempio, solo nel 2020 il team Invesco European Equities ha partecipato a 215 riunioni con le società in cui sono stati discussi temi Esg e ad altri 32 incontri dedicati unicamente a questioni ESG.

L’engagement è quindi una parte importante del processo d’investimento di Invesco e si presta particolarmente bene a mettere in risalto le preoccupazioni a livello ambientale, sociale e di governance. “A nostro parere – fanno notare da Invesco – abbinarlo a un focus sulle valutazioni rappresenta il modo migliore per offrire ai clienti solidi risultati sul lungo periodo: in quanto gestori di fondi attivi, miriamo a individuare i titoli che esibiscono anomalie di prezzo e siamo disposti ad acquistare società le cui qualità e il cui potenziale futuro non sono espressi adeguatamente nei listini; allo stesso modo, siamo pronti a investire in società la cui volontà e i cui sforzi per cambiare non sono ancora stati riconosciuti dal mercato. Considerazioni analoghe si applicano alla visione dell’ESG, le cui finalità e i cui principi spesso sono perfettamente allineati al nostro orizzonte d’investimento a lungo termine e all’engagement con le società che deteniamo. Pertanto, l’analisi ESG è pienamente integrata nel nostro processo d’investimento anziché essere vista come un elemento aggiuntivo“.

Nel dettaglio, l’approccio Esg di Invesco è basato su quattro pilastri

“Anzitutto – spiegano da Invesco – vogliamo essere un partner fidato, che si impegna sul fronte dei valori ESG: ciò significa integrare le considerazioni ambientali, sociali e di governance nel nostro processo d’investimento core e osservare i Principi d’investimento responsabile (PRI) delle Nazioni Unite. E a tale riguardo, il nostro impegno è stato premiato per il terzo anno consecutivo con un rating A+ per la strategia e la governance”.

Il secondo pilastro ha per oggetto il ruolo di Invesco come investitore impegnato, inteso come dialogo (engagement). In quest’ottica Invesco è partner di importanti istituzioni che si occupano di problematiche Esg e collaboriamo con le stesse, a livello interno ed esterno, nella convinzione che questa sia la chiave per stimolare un cambiamento concreto.

Il terzo pilastro riguarda l’approccio all’investimento in un’ottica di azionariato attivo. Questo significa che Invesco vota alle assemblee degli azionisti e si impegna a discutere delle problematiche Esg con i team dirigenziali delle società quotate.

Il quarto elemento dell’approccio implica poi la capacità di creare soluzioni d’investimento orientate ai fattori Esg. La portata delle risorse di cui Invesco dispone rende la società di gestione degli investimenti in grado di rispondere con grande dinamismo alle esigenze dei clienti in questo ambito.

La diversità di Invesco permette inoltre alle strategie e ai centri d’investimento di adattare i vari approcci in base all’attuazione dell’investimento responsabile. Tutto questo è supportato da ricerche esterne e da un team globale di esperti che lavorano a fianco del nostro team d’investimento.

Scopri di più su: invesco.com/insiemeversoilfuturo

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, per il rame un momento da fuoriclasse

Investimenti: batterie Esg per ricaricare i portafogli

Fondi Esg, il 70% degli investitori non sa di cosa si tratta

NEWSLETTER
Iscriviti
X