Mercati, il Dow to Gold Ratio riprende quota

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 13 Aprile 2021 | 09:15

L’indice Dow Jones Industrial ha di recente aggiornato il proprio massimo storico a 33.810 punti base.Merito specie per gli ultimi allunghi – avvertono gli analisti di Chart of The Day, anche della debolezza del dollaro“. In ottica valutaria da Chart of the Day ritengono quindi molto utile studiare anche il comportamente del paniere di Wall Street rispetto a un’altra importante valuta globale: l’oro. 

E come evidenziato dal grafico sottostante il rapporto Dow/Gold, pur restando al di sotto del massimo relativo del settembre 2018, ha generato un significativo segnale rialzista portato il Dow (valutato in oro) a sfondare la resistenza dinamica discendente di medio termine. Una situazione che potrebbe portare i corsi del ratio a un ulteriore rialzo.

Dal punto di vista operativo, il rapporto Dow to Gold indica il numero di once d’oro necessarie per “acquistare il Dow”. Come si calcola il rapporto Dow/Gold? Per calcolare il Dow to Gold Ratio, si prende il prezzo del Dow e lo si divide per il prezzo di un’oncia d’oro.

Storicamente il rapporto Dow/Gold più alto è stato registrato nell’agosto del 1999, a quota 42,5 mentre il livello più basso è stato di 1,3 nel gennaio 1980.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Wall Street, dal Congresso via libera alla stretta sui titoli cinesi

Flussi di capitali sulle borse Usa, indici ai massimi storici

Brexit una settimana dopo: cosa cambia con il ritorno della politica in Borsa

NEWSLETTER
Iscriviti
X