Mercati: parte alla grande l’earning season a Wall Street

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 15 Aprile 2021 | 09:01

Parte alla grande l’earning season a Wall Street.

Nel dettaglio, JP Morgan ha largamente battuto le stime, forte di un utile per azione (EPS) nel primo trimestre di quest’anno di 4,5 dollari rispetto ai 3,1 stimati grazie a un boom di utili della divisione investment banking e di un calo dell’accantonamento per le perdite. Certo, la diminuzione dei prestiti (-4%) ha fatto storcere il naso agli investitori, ma il presidente dell’istituto James Dimon ha dichiarato che è un fatto positivo perchè indica che i consumatori sono così pieni di liquidità da ripagare il debito.

Meglio ancora Goldman Sachs che ha comunicato un EPS di 18.6 dollari rispetto ai 10 attesi, ricavi da equity trading in rialzo del 47% e ricavi da investment banking addirittura in ascesa del 73 per cento.

Bene poi anche Wells Fargo, che ha fatto segnare nel primo quarter un EPS di 1,05 dollari rispetto ai “soli” 70 centesimi attesi. Merito, in questo caso, soprattutto del calo degli accantonamenti.

La sorpresa media sugli earnings di questi tre colossi Usa èstata quindi del 35-40%. Dal punto di vista della reazione, il calo di JPM (-1.5%) è rimasto isolato, col resto del  settore al traino di Goldman (+3%) e Wells Fargo (+5%).

L’S&P 500 ha tuttavia accusato una contrazione dello 0,4 per cento. Dal punto di vista tecnico però c’è da notare che l’indice di riferimento Usa è stato respinto dalla resistenza dinamica ascendente, limite superiore del canel rialzista all’interno del quale si muovono i corsi dalla fine dello scorso ottobre. Una discesa “salutare”, se sarà limitata al breve termine, perchè evita gli eccessi di ipercomprato tecnico favorendo un nuovo rialzo e nuovi massimi storici.

L’indice S&P 500 resta all’interno della Bollinger Band

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati di fronte a un bivio

Inflazione e Tesla risvegliano l’Orso

Investimenti, attenzione alla possibile bolla finanziaria all’orizzonte

NEWSLETTER
Iscriviti
X