Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi degli analisti da Anima a Stellantis

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 16 Aprile 2021 | 11:00

Equita giudica buy:

Anima Holding con prezzo obiettivo di 5 euro (collocato un bond da 300 mln di euro, scadenza sette anni e tasso all’1,5%), Buzzi Unicem con target price di 27,10 euro (la domanda nel mercato italiano è rimasta molto tonica nei primi mesi del 2021 grazie sia alla ripartenza di grandi progetti infrastrutturali che di maggiori investimenti delle amministrazioni pubbliche locali), Danieli con fair value di 23,70 euro (la divisione steel-making continua a beneficiare di una domanda di acciaio in Europa in progressione con prezzi remunerativi che favoriscono buoni margini), Enel con obiettivo di 9,30 euro (indicazioni positive dai risultati dell’Opa sul 10% di Enel Americas con Enel che raggiunge l’82.3% del capitale), Inwit con target di 12,10 euro (la Commissione Trasporti della Camera favorevole a innalzare i limiti di inquinamento elettromagnetico), Italmobiliare con fair value di 39 euro (rigettato il ricorso di Sirap Gema contro l’accusa di Cartello), Masi Agricola con obiettivo di 2,85 euro (Renzo Rosso presenta la propria lista per il Cda), Nexi con target di 18 euro (annunciato il pricing dei due prestiti obbligazionari senior unsecured per un totale di 2,1 mld di euro), Ovs con fair value di 2 euro in scia all’outlook per l’esercizio in corso e Sicit con obiettivo di 16,50 euro (Neuberger Berman Group tramite la controllata Circular BidCo insieme a Intesa Holding ha annunciato l’intenzione di lanciare un’Opa volontaria totalitaria su Sicit a 16 euro per azione con l’obiettivo di delisting).

Banca Akros valuta buy:

Anima Holding con target di 5 euro, Cnh Industrial con fair value di 15 euro (nuovo contratto da 128 mln di euro per Iveco Defence), El.En con obiettivo di 40 euro (ordinativi di macchinari in Italia cresciuti del 32% a livello generrale rispetto allo stesso periodo del 2019), Enel con target di 10,80 euro, IndelB con fair value di 28 euro in scia alla trimestrale e Ovs con obiettivo di 2 euro, migliorato dal precedente 1 euro.

Giudizio accumultate inoltre per Atlantia con target di 17 euro (il board previsto per oggi, chiamato a valutare l’offerta di Cdp e dei fondi su Aspi, potrebbe essere rinviato secondo rumors stampa in quanto le parti devono ancora negoziare su alcuni punti della proposta), Ferrari con obiettivo di 200 euro (il management ha annunciato un modell full electric nel 2025) e Nexi con fair value di 17,60 euro.

Intesa SanPaolo assegna un buy a:

Anima Holding con target di 16,70 euro, Lucisano Media Group con obiettivo di 2,90 euro (la società ha reagito alle restrizioni del Covid-19 sviluppando la propria produzione e l’attività di distribuzione, aumentate dell’8% nel 2020), Newlat Food con fair value di 9,50 euro, migliorato dai precedenti 9,30 euro (il 2020 ha visto una crescita dei ricavi del 3,2%) e Stellantis con target di 19,90 euro (le immatricolazioni auto in Europa del gruppo sono rimbalzate del 140,9% su anno nel mese di marzo, in base ai dati Acea).

Giudizio add inoltre per Enel con obiettivo di 9,70 euro, Ferrari con fair value di 200,40 euro, Sicit con target di 17,20 euro e Unicredit con fair value di 10,10 euro in scia alla nomina di Orcel come ad e Padoan come presidente del gruppo.

Bestinver valuta buy:

Saras con fair value di 1,20-1,30 euro dopo l’ammissione al regime di reintegro dei costi per l’impianto IGCC, Stellantis con obiettivo di 14-15 euro e Telecom Italia con target di 0,75-0,85 euro (Colao ha incontrato l’ad del gruppo evidenziando una possibile questione Antitrust dell’UE sulla Rete Unica).

Mediobanca giudica outperform:

Alkemy con obiettivo di 10,40 euro (il presidente Mattiacci ribadisce l’impegno su M&A), Anima Holding con target di 4,80 euro, Enel con fair value di 9,50 euro, Piaggio con obiettivo di 3,60 euro (Colanninno confermato ad e presidente), Sicit con target di e Stellantis con fair value di 14,50 euro.

Kepler Cheuvreux assegna un buy a:

A2a con target price di 1,81 euro (sebbene sia slittata al 30 aprile la data ultima per la presentazione da parte di A2a della proposta di fusione per incorporazione di Lgh, la società partecipata anche dal Comune di Cremona, attraverso Aem) e Unieuro con prezzo obiettivo di 25,30 euro, migliorato dai precedenti 20,80 euro in scia al piano di Iliad che punta a ulteriori quote del capitale della società.

Banca Finnat valuta buy:

Portobello con target price di 49,60 euro, alzato dai precedenti 32 euro (sul periodo 2020/2024 gli analisti dell’istituto stimnano una crescita del fatturato totale a un Cagr prossimo al 19%, un Ebitda in crescita ad un tasso medio annuo del 31,3% e un utile netto con un tasso medio annuo di crescita del 36,8%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Ascopiave a Stellantis

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi degli analisti da A2a a Wiit

Azioni Star, Neodecortech: fatturato in crescita e debito in discesa

NEWSLETTER
Iscriviti
X