Man Group trova l'oro in Giappone

A
A
A

Hedge e Giappone, un binomio vincente che continua a rafforzarsi. Il paese nipponico sembra aver trovato negli investimenti hedge una valida alternativa al mercato azionario locale.

Avatar di Marco Mairate6 giugno 2008 | 13:52

Man Group Plc, il più grande fondo hedge al mondo quotato, ha detto che le masse gestite in Giappone sono cresciute esponenzialmente.

Dal 2006 ad oggi, la clientela giapponese ha operato un profondo switch verso gli strumenti alternative che si è tradotto in una triplicazione delle masse in gestione del grupo inglese. A gennaio, infatti, il gruppo guidato da Peter Clarke, gestiva 14,2 miliardi di dollari, obiettivo raggiunto un anno prima delle stime – ha detto il responsabile del gruppo in Giappone, Hidehiko Hayashi.
 

Il mercato giapponese rappresenta circa il 20% dell’intero patrimonio gestito da Man (78,5 miliardi di dollari) rispetto al 5% del 2003, anno in cui Hayashi prese la guida delle attività nella regione.

A sostenere la ‘fame’ alternativa dei giapponesi continua ad essere il deludente andamento del mercato finanziario interno (rappresentato dal Nikkei 225) indice che lo scorso anno ha segnato un calo dell’11 percento. Per questo motivo, negli ultimi anni, i giapponesi hanno privilegiato il risparmio più che l’investimento azionario, tanto che ora ci sarebbero 15 trilioni di risparmi personali pronti per essere investiti.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Pictet AM, un anno più robusto per i mercati emergenti

Mercati emergenti, Societe Generale: nuovi certificati Cash Collect Plus+

Comgest: “Giappone, un mercato pieno di opportunità ma incompreso”

Obbligazionario emergente, un’alternativa per diversificare il portafoglio

Pictet AM: “I Paesi dell’Europa centrale si dimostrano resilienti”

Candriam: venti di supporto per i Mercati Emergenti

Investimenti, i danni dei dazi

GAM Investments, Mercati Emergenti: “Non chiamateli immaturi”

Cina, la regina dei mercati emergenti

Jupiter AM: “Il tesoro nascosto dei mercati emergenti”

Mercati emergenti, cavallo vincente del 2019?

UBP: mercati emergenti, chi vince e chi perde nel 2019

Asset allocation, una nuova scommessa sugli emergenti

Cambiano gli emergenti nel portafoglio

Ubs: puntare sui mercati asiatici, ma in modo selettivo

Rimosso Yao Gang, il re delle Ipo cinesi: era corrotto

Cina, prima condanna per manipolazione dei mercati tramite lo speed trading

State Street: rendimenti sui T-bond e dollaro visti in calo dopo ultima mossa Fed

Qatar isolato dopo attentato londinese

Seul testa sistema di pagamento digitale per polizze sanitarie

S&P Global Ratings: la volatilità è destinata a rimenere alta sugli emergenti

Scandalo 1MDB, le autorità di Singapore fanno scattare le prime sospensioni

6 titoli asiatici ad alto dividendo che piacciono a Barron’s

Yuan in recupero sul dollaro, borse asiatiche emergenti positive

Per Rabobank la Cina resterà fonte di preoccupazioni

Asia: nel 2017 ci si attende un aumento dei fallimenti

Source: il 2017 sarà positivo ma volatile, occhio a bond emergenti e dollaro

Lira turca al tappeto, Erdogan vuole tassi bassi il mercato si attende un rialzo

Petrolio troppo a buon mercato, l’Arabia Saudita deve emettere bond

Cina: è tempo di raffreddare la bolla immobiliare?

Cina: il Pil sale del 6,7% nel terzo trimestre

Mercati emergenti, la settimana si preannuncia volatile

Fitch Ratings: paesi sviluppati tornano a frenare, meglio gli emergenti

Ti può anche interessare

La frenata dell’auto affossa l’industria

Ad aprile l’Istat ha rilevato la seconda flessione consecutiva per la produzione industriale i ...

Oggi su BLUERATING NEWS: consulenti snobbati dai ricchi

Tutte le notizie e i protagonisti della giornata ...

Fed, il cavallo di Troia di Trump

Christopher Waller e Judy Shelton sono le due persone che Donald Trump vorrebbe nel board della F ...