Immobilare Usa di nuovo in accelerazione. Come approfittarne in Borsa

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 4 Maggio 2021 | 09:12

Il settore immobilare di nuovo in una bolla? Difficile dare una risposta certa. Di certo c’è però il fatto che, esaminando l’andamento a lungo termine del NAREIT Equity Total Return Index (ovvero dal 1971, il suo inizio) emerge che i REIT, i fondi comuni di investimento immobiliare, si sono ripresi dalle profondità della crisi finanziaria all’inizio del 2009. Ma il rally legato al recupero, come rilevano gli analisti di Chart of The Day, è rallentato nel tempo, benchè il trend dei REIT abbia di nuovo accelerato dopo l’annuncio e il successivo lancio dei vaccini anti-COVID.

I REIT (acronimo di Real Estate Investment Trusts) sono società che possiedono e/o finanziano immobili a reddito che pagano ai propri azionisti un minimo del 90% del loro reddito imponibile sotto forma di dividendi.

Quali tipi di REIT esistono? La maggior parte dei REIT sarebbero classificati come REIT azionari che sono quotati in borsa e possiedono o gestiscono immobili produttivi di reddito. Le restanti categorie di REIT sono REIT ipotecari, REIT pubblici non quotati e REIT privati.

Gli investitori possono acquistare azioni di un REIT direttamente sulla Borsa americana proprio come qualsiasi azione oppure ci sono REIT ETF e fondi comuni di investimento.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X