Bancari sotto pressione, attesa apertura negativa

A
A
A
di Redazione 19 Giugno 2008 | 07:22
Seduta di ieri negativa per i mercati americani con l’indice S&P 500 in flessione dello 0,97% ed il Nasdaq Composite dello 1,14%. A fare da propellente per il ribasso i continui timori sulla salute del sistema bancario (Fifth Third Bancorp -27%, ha annunciato un taglio del dividendo e l’esigenza di un aumento di capitale) e timori sulla tenuta dell’economia sulla brutta trimestrale di FedEx. Pesanti Ford e General Motors in discesa di circa il 6%

I timori di un rallento economico hanno pesato anche sul listino nipponico facendo perdere al Nikkei 225 il 2,2%.

L’indice Eurostoxx 50 inizia la giornata in marginale ribasso dello 0,3%.

Mercati obbligazionari molto stabili con il bund a 110,41.

Il dollaro USA riprende la sua debolezza e si avvicina nelle prima mattinata a 1,56. Yen stabile a 167,45.

In Italia occhi su bancari dopo il varo della “Robin Tax”, su Telecom Italia in seguito alla decisione dell’autorità per le telecomunicazione brasiliana di prevedere la separazione dei servizi a banda larga. Continuano inoltre le voci di ritiro di Vodafone dall’acquisizione di Tiscali e tornano in auge rumors di spezzatino dell’ISP sardo.

In mattinata è in uscita alle 10:30 l’indice delle vendite al dettaglio in Gran Bretagna ed alle 14:30 il dato sulle richieste di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X