Finint ABS I: la luce alla fine del tunnel?

A
A
A
Avatar di Salvatore Parmentola 24 Giugno 2008 | 13:30
In Aprile buone notizie per uno dei fondi che ha sofferto maggiormente la crisi dell’ultimo anno. Dopo le difficoltà dei mesi scorsi, Finint ABS I, si pone tra i primi 3 migliori fondi hedge del mese. La svolta è avvenuta in un contesto di miglioramento della liquidità del mercato e degli spread ottenibili. Da tenere in considerazione su un orizzonte temporale di 3 anni.

Il fatto che un fondo speculativo in un mese che ha registrato buone performance per la maggior parte dei listini segni un progresso del 3,308% non rappresenta una grossa notizia.

Ma se il fondo che ottiene questo risultato è il Finint ABS – I la questione assume tutt’altra rilevanza.

Il fondo in questione, essendo il primo fondo specializzato sugli strumenti Asset Backed Securities (emissione globale di Abs in miliardi di dollari) ha rappresentato fin da subito una cartina tornasole della complessa situazione degli strumenti cartolarizzati venuta alla ribalta negli ultimi 12 mesi.

La linea tratteggiata si riferisce al 2007 e quella continua al 2008 (Fonte: Abalert.com)

Se si guarda con una certa attenzione alla serie storica del fondo si scopre come dal 30 marzo 2005 al 23 giugno 2007 la situazione non era affatto drammatica, anzi.

Per uno strumento speculativo che però poggiava solide basi su strumenti cartolarizzati accompagnati da garanzie, un +8,6% poteva essere considerato un risultato abbastanza incoraggiante.

Dopo le svalutazione di luglio 2007 legate a due fondi ABS di Bear Stearns (per circa 20 miliardi di dollari) e tutto ciò che ne è seguito, le quotazioni del fondo Finint ABS I sono crollate del 72% in 9 mesi.

La vera notizia, dunque,  è che in aprile questo crollo si è arrestato e il fondo si è piazzato al terzo posto per performance in tutto il panorama degli investimenti alternativi nazionali.

Data la velocità con cui il fondo aveva reagito alle cattive notizie americane, è facile comprendere per analogia come anche questa performance possa essere un buon indicatore del miglioramento della situazione di questo tipo di strumenti.

Le radici probabilmente vanno ricercate in un miglioramento della liquidità: miglioramento che interessa gli spread nel settore e l’aumento dell’effetto cedolare che influisce in maniera preponderante vista la dimunzione dei prezzi.

Dal momento che la crisi ha ripulito il mercato delle situazioni più rischiose, prospetticamente il fondo può risultare una opportunità interessante.

Qui sotto l’andamento del fondo Finint ABS I

Andamento Nav fondo Finint ABS I -settembre 2005 - aprile 2008 (Fonte: Bluerating.com)

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X