Goldman Sachs, rischio Europa

A
A
A
di Redazione 7 Luglio 2008 | 07:55
Venerdì 4 giugno negativo per i mercati europei, colpite dalle vendite le banche, dopo che l’americana Goldman Sachs ha comunicato le nuove stime sul comparto finanziario Europeo, annunciando che in futuro le banche del vecchio continente dovranno raccogliere cash per circa 40-60 miliardi di euro, per sostenere nuove iniezioni di capitali per far fronte alla crisi del credito. Però la stessa banca americana è stata positiva sulle maggiori banche italiane.

I mercati europei hanno chiuso l’ultimo giorno della settimana in terreno negativo, l’EuroStoxx ha infatti registrato un -1,67%, stessa flessione per gli altri listini europei con l’S&P Mib che ha perso il -1,9%.

Leggermente migliore ma pour sempre negativo il BlueIndex, l’indice dei maggiori titoli del risparmio gestito ha chiuso perdendo il -0,87%. Giornata quella del 4 luglio segnata  da bassi controvalori degli scambi, causati dalla chiusura delle borse americane e quindi dall’assenza di molti investitori.

In avvio i listini europei sono partiti a rialzo, tuttavia a far invertire la tendenza ci ha pensato l’americana Goldman Sachs. Secondo le stime degli analisti della casa d’affari americana, le banche europee, causa la crisi del credito, dovranno raccogliere dai 40 ai 60 miliardi di euro per poter effettuare nuovi aumenti di capitali. In alternativa alla ricerca di capitali freschi, gli analisti di Goldman Sachs giudicano possibile ed utile il non procedere alla distribuzione dei dividendi da parte delle Banche europee.

Sempre secondo gli analisti della casa d’affari americana l’attuale situazione nel vecchio continente è preoccupante, causa l’andamento del credito e una possibile imminente recessione in Europa.

Il giudizio degli analisti di Goldman Sachs ha tuttavia salvato le principali banche italiane, la casa d’affari statunitense ha confermato il Buy su Unicredit e su Banca Monte Paschi.

Per Intesa Sanpaolo e Banca Popolare Milano invece la raccomandazione resta inalterata a neutral. Pur con giudizio positivo i titoli di piazza hanno però fatto registrare perdite, con Unicredit che ha perso il -4.07% ed Intesa SanPaolo il -2,67%.

Societa’ Listino di Riferimento Prezzo Valuta Var%
Allianz Deutsche borse (xetra) 109,67 EUR -1,35%
American Express Nyse 40,24 USD 0,00%
Anima Borsa Italiana 1,25 EUR -0,87%
Axa Euronext 18,125 USD -3,15%
Azimut Borsa Italiana 5,225 EUR -3,24%
Banca Generali Borsa Italiana 4,62 EUR -2,16%
Bank of NY Mellon Nyse 37,05 USD 0,00%
Barclays Lse 23,08 USD +2,80%
BlackRock Nyse 169,57 USD 0,00%
BNP BNP 57,04 EUR -2,78%
Citigroup Inc Nyse 16,82 USD 0,00%
Credit Agricole Euronext 12,89 EUR -2,49%
Credit Suisse Group Swiss Market Exchange 44,38 CHF -2,25%
Deutsche Bank Deutsche borse (xetra) 54,77 EUR -1,86%
Dexia Euronext 9,65 EUR -3,40%
Fortis Euronext 9,8 EUR -3,73%
FT Inv. Nyse 91,14 USD 0,00%
Goldman Sachs Nyse 178,89 USD 0,00%
Henderson Lse 106 GBp -2,75%
HSBC Investments Lse 754 GBp -2,07%
ING Euronext 19,865 EUR -3,00%
IntesaSanpaolo Borsa Italiana 3,6575 EUR -2,67%
Invesco Nyse 23,56 USD 0,00%
Janus Capital Group Nyse 24,64 USD 0,00%
Jp Morgan Nyse 35,31 USD 0,00%
Julius Baer Swiss Market Exchange 62,7 CHF +0,16%
Legg Mason Nyse 38,23 USD 0,00%
Man Group Lse 582,5 GBp -1,27%
Mediobanca Borsa Italiana 10,57 EUR -1,5%
Mediolanum Borsa Italiana 2,4875 EUR -2,07%
Morgan Stanley Nyse 35,91 USD 0,00%
Montepaschi Siena Borsa Italiana 1,76 EUR -2,28%
Natixis Euronext 6,86 EUR -5,76%
Nordea bank Omxnordicexchange 82,4 SEK -2,83%
Raiffeisen Wiener Borse 77,1 EUR -7,18%
Schroders Lse 818,5 GBp -2,56%
Skandia (Old Mutual) Lse 88,1 GBp -4,23%
State Street Nyse 62 USD 0,00%
Ubs Swiss Market Exchange 20,48 CHF -2,57%
Unicredit Borsa Italiana 3,625 EUR -4,07%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X