Poste Italiane: un nuovo modello di consulenza e il trimestre vola

A
A
A
di Redazione 12 Maggio 2021 | 12:27

Poste Italiane ha archiviato il primo trimestre 2021 con una forte crescita dell’utile netto: +46% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, a 447 milioni di euro e +40,8% per il risultato operativo con un Ebit a 620 milioni. I ricavi sono poi cresciuti del 9,8%, a 2,93 miliardi.

Per il gruppo è una performance degna di nota che “riflette il trend di ripresa del business” e già registra un “forte avvio nell’implementazione del ‘24 Si‘, il nuovo piano strategico quadriennale ‘2024 Sustain & Innovate‘ lanciato dall’ad Matteo Del Fante a marzo.

Sul fronte dell’advisory è stato lanciato nei canali della rete di vendita il nuovo “modello basato sulle esigenze del cliente”, a supporto dei consulenti finanziari. Successo nell’attività di acquisto di crediti d’imposta, che contribuisce ad aumentare la base dei clienti retail e business, e fornisce una spinta ulteriore al potenziale cross selling. Nuova offerta digitale e automatizzata di distribuzione del risparmio postale, a supporto di una maggiore penetrazione sui canali digitali della nostra offerta di prodotti finanziari.
Servizi assicurativi: i prodotti assicurativi multiramo del comparto Vita continuano ad avere successo e rappresentano ora la metà dei premi lordi contabilizzati; crescita del ramo danni grazie all’offerta modulare, che fornisce soluzioni flessibili e personalizzate per i bisogni di protezione dei nostri clienti.

Pagamenti e mobile: incremento pari al 51% delle transazioni di e-commerce a supporto della strategia digitale, che segue l’evoluzione delle abitudini di spesa dei nostri clienti; progetto pilota sulla banda larga lanciato con successo per i dipendenti, in vista dell’estensione dell’offerta a tutti i clienti, prevista per la fine di maggio, con l’obiettivo di cogliere la crescita nel mercato della banda larga italiano; nuovo contratto siglato con Vodafone, che consentirà la riduzione dei costi del traffico nei servizi telco a partire dalla seconda metà dell’anno.

“Abbiamo avviato con decisione l’esecuzione del nuovo piano strategico 2024 Sustain & Innovate“. Cogliendo opportunità di business e cavalcando il miglioramento delle prospettive economiche, abbiamo conseguito una performance finanziaria solida già nel primo trimestre”, ha commentato Del Fante, che sottolinea: “Sono soddisfatto dei risultati raggiunti in termini di ricavi e costi; siamo ora concentrati sul nostro crescente ruolo di pilastro strategico a sostegno dell’Italia, grazie alla nostra presenza omnicanale e alle nostre straordinarie persone”.

“Sono particolarmente orgoglioso” del ruolo che Poste sta svolgendo ne piano vaccini, aggiunge l’ad di Poste Italiane; “Siamo consapevoli del fatto che il nostro successo non è soltanto misurato dalla performance finanziaria, ma anche da come agiamo in modo responsabile a servizio del Paese”.

E sul fronte della ripresa del Paese dice: “Siamo motore del cambiamento e con la capillarità della nostra rete fisica faciliteremo la transizione digitale dell’Italia, anche attraverso il nostro coinvolgimento nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”; “Ora, più che mai siamo nella posizione migliore per sostenere l’economia, giocando un ruolo chiave nella società per costruire valore di lungo termine e generare rendimenti sostenibili per i nostri azionisti”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Poste Italiane, i bond ibridi rafforzano Banco Poste

Poste Italiane, il futuro si tinge di consulenza finanziaria

Assicurazioni in Poste, si parte con Unipol e Generali

NEWSLETTER
Iscriviti
X