Poste Italiane: un nuovo modello di consulenza e il trimestre vola

A
A
A
di Redazione 12 Maggio 2021 | 12:27

Poste Italiane ha archiviato il primo trimestre 2021 con una forte crescita dell’utile netto: +46% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, a 447 milioni di euro e +40,8% per il risultato operativo con un Ebit a 620 milioni. I ricavi sono poi cresciuti del 9,8%, a 2,93 miliardi.

Per il gruppo è una performance degna di nota che “riflette il trend di ripresa del business” e già registra un “forte avvio nell’implementazione del ‘24 Si‘, il nuovo piano strategico quadriennale ‘2024 Sustain & Innovate‘ lanciato dall’ad Matteo Del Fante a marzo.

Sul fronte dell’advisory è stato lanciato nei canali della rete di vendita il nuovo “modello basato sulle esigenze del cliente”, a supporto dei consulenti finanziari. Successo nell’attività di acquisto di crediti d’imposta, che contribuisce ad aumentare la base dei clienti retail e business, e fornisce una spinta ulteriore al potenziale cross selling. Nuova offerta digitale e automatizzata di distribuzione del risparmio postale, a supporto di una maggiore penetrazione sui canali digitali della nostra offerta di prodotti finanziari.
Servizi assicurativi: i prodotti assicurativi multiramo del comparto Vita continuano ad avere successo e rappresentano ora la metà dei premi lordi contabilizzati; crescita del ramo danni grazie all’offerta modulare, che fornisce soluzioni flessibili e personalizzate per i bisogni di protezione dei nostri clienti.

Pagamenti e mobile: incremento pari al 51% delle transazioni di e-commerce a supporto della strategia digitale, che segue l’evoluzione delle abitudini di spesa dei nostri clienti; progetto pilota sulla banda larga lanciato con successo per i dipendenti, in vista dell’estensione dell’offerta a tutti i clienti, prevista per la fine di maggio, con l’obiettivo di cogliere la crescita nel mercato della banda larga italiano; nuovo contratto siglato con Vodafone, che consentirà la riduzione dei costi del traffico nei servizi telco a partire dalla seconda metà dell’anno.

“Abbiamo avviato con decisione l’esecuzione del nuovo piano strategico 2024 Sustain & Innovate“. Cogliendo opportunità di business e cavalcando il miglioramento delle prospettive economiche, abbiamo conseguito una performance finanziaria solida già nel primo trimestre”, ha commentato Del Fante, che sottolinea: “Sono soddisfatto dei risultati raggiunti in termini di ricavi e costi; siamo ora concentrati sul nostro crescente ruolo di pilastro strategico a sostegno dell’Italia, grazie alla nostra presenza omnicanale e alle nostre straordinarie persone”.

“Sono particolarmente orgoglioso” del ruolo che Poste sta svolgendo ne piano vaccini, aggiunge l’ad di Poste Italiane; “Siamo consapevoli del fatto che il nostro successo non è soltanto misurato dalla performance finanziaria, ma anche da come agiamo in modo responsabile a servizio del Paese”.

E sul fronte della ripresa del Paese dice: “Siamo motore del cambiamento e con la capillarità della nostra rete fisica faciliteremo la transizione digitale dell’Italia, anche attraverso il nostro coinvolgimento nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”; “Ora, più che mai siamo nella posizione migliore per sostenere l’economia, giocando un ruolo chiave nella società per costruire valore di lungo termine e generare rendimenti sostenibili per i nostri azionisti”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Poste Italiane al top per sostenibilità

Poste Italiane leader per sostenibilità nell’indice Mib Esg

Mercati: Poste Italiane aggiorna il top storico

NEWSLETTER
Iscriviti
X