Ftse Mib, cresce la volatilità: probabile fine del trading range

A
A
A
di Fabio Pioli 14 Maggio 2021 | 08:01

E’ aumentata la volatilità sul Ftse Mib e quindi si può presumere che questo laterale che va avanti da circa 45 giorni (Figura 1) sia in procinto di finire e lasciare strada al prossimo movimento direzionale.

Figura 1. Future FtseMib – grafico giornaliero

In quale direzione non si può ancora dire. Ciò che si può dire è che sarà un movimento forte, a motivo della durata del laterale stesso.

Uno dei titoli che sembra più debole del normale in questo frangente è STMicroelectronics. Ciò è dovuto al fatto che le sue sorti sono legate a doppio filo ai mercati americani e questi ultimi, essendo che sono molto saliti, ultimamente mostrano segni di assestamento.

E’ per questo che il supporto mensile di 27,48 euro riveste per STM un ruolo importante: una violazione di tale livello metterebbe il titolo short, short che andrebbe praticato con uno stop-loss a 35,90 euro (Figura 2).

Figura 2. STM – grafico mensile

Sul fronte del long occorre attendere Falck Renewables alla prova dei 5,86 euro settimanali. Solo il superamento di tale resistenza infatti decreterebbe il ritorno del titolo ad un trend rialzista settimanale. In caso di rottura un long avrebbe il suo stop-loss a 4,98 euro (Figura 3).

Figura 3. Falck Renewables – grafico settimanale

A cura di Fabio Pioli, trader, analista finanziario e Fondatore di CFI (www.cfionline.it)

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, l’oro perde smalto. I prossimi target e gli Etc a Piazza Affari

Mercati: Fib in trading range, nuovi top per Dax ed Euro Stoxx 50

Mercati, Forex: l’Euro/Yen conferma l’uptrend. I prossimi target

NEWSLETTER
Iscriviti
X