FED e Governo americano, strategie divergenti

A
A
A
di Redazione 8 Luglio 2008 | 08:30
Apertura di settimana contrastata per i listini mondiali, l’Europa mette a segno una seduta positiva con l’EuroStoxx che guadagna il +1,75%. Negativa invece Wall Street con l’S&P 500 a -0,84%. Giornata densa di notizie interessanti provenienti dall’america, che fanno pensare ad un pessimismo interno alla FED ed ad un sistema politico “made in Usa” che sta tracciando strategie penalizzanti per Wall Street, insomma segnali di una futura anarchia politica e finanziaria statunitense.

L’indice dei 40 titoli del risparmio gestito, il BlueIndex, ha chiuso la giornata in perdita, -1,55%. A giocare a ribasso sull’indice sono stati i titoli di Wall Street, penalizzati principalmente dalle notizie riguardanti la banca americana Merrill Lynch, che la vedrebbero intenzionata a vendere parti strategiche nei fondi BlackRock e nell’agenzia Bloomberg con l’obiettivo di recuperare capitali freschi per ovviare a future svalutazioni, che dovrebbero aggirarsi intorno ai 6 miliardi di dollari.

Notizia interessante è arrivata anche dalla Federal Reserve di San Francisco, dove il suo numero uno [p]Janet Yellen[/p], ha affermato che “una perdita del potere d’acquisto dei salari a causa della fiammata dei prezzi petroliferi e’ preferibile a una spirale di aumenti dei salari e di crescita dell’inflazione. Abbiamo appreso col tempo che un calo dei salari reali e’ la conseguenza inevitabile di un aumento dei prezzi delle materie prime trainato dai fondamentali, per la quale, finora, gli Usa sono riusciti ad evitare la recessione”.
Yellen
ha poi confermato che i mercati europei ed americani stanno prendendo due direzioni differenti, precisando che la situazione nel vecchio continente non è disastrosa come quella negli USA.

A spingere a rialzo e tranquillizzare gli investitori è stata anche la flessione delle commodity, con il Brent che perde in giornata il -1,77%, riportandosi a 141,87 dollari al barile. Ufficialmente il rimbalzo del petrolio è dovuto ad un miglioramento della situazione in IRAN, tuttavia a raffreddare gli impulsi speculativi sulle commodity ci ha pensato l’House Agriculture Committee di Washington.
La commissione, che sta studiando il fenomeno della speculazione sul mercato dell’energia, intende spingere ad un intervento legislativo gli organismi americani, al fine di arrestare il mercato speculativo.

Mentre Bush in Giappone sta chiedendo scusa all’Italia per la gaffe del “press kit”, in america la situazione che si sta creando è quella di una anarchia istituzionale.

Dove da una parte c’è Bernanke che cerca a tutti i costi di salvare il sistema finanziario americano, giudicato disastroso dal collega della West Coast e dall’altra la commissione governativa che tenta in tutti i modi di smorzare la speculazione sulle commodity, che probabilmente tiene per il momento in attivo le istituzioni finanziare USA.

Societa’ Listino di Riferimento Prezzo Valuta Var%
Allianz Deutsche borse (xetra) 109,07 EUR -0,54%
American Express Nyse 39,59 USD -1,61%
Anima Borsa Italiana 1,24 EUR +0,08%
Axa Euronext 18,52 USD +2,17%
Azimut Borsa Italiana 5,26 EUR +0,5%
Banca Generali Borsa Italiana 4,595 EUR -1,29%
Bank of NY Mellon Nyse 35,68 USD -3,69%
Barclays Lse 22,05 USD -4,46%
BlackRock Nyse 164,21 USD -3,16%
BNP BNP 57,39 EUR +0,61%
Citigroup Inc Nyse 16,4 USD -2,49%
Credit Agricole Euronext 12,44 EUR -3,49%
Credit Suisse Group Swiss Market Exchange 43,56 CHF -1,85%
Deutsche Bank Deutsche borse (xetra) 53,29 EUR -2,70%
Dexia Euronext 9,38 EUR -2,79%
Fortis Euronext 9,85 EUR +0,51%
FT Inv. Nyse 89,03 USD -2,31%
Goldman Sachs Nyse 169,82 USD -5,07%
Henderson Lse 106,75 GBp +0,70%
HSBC I vestments Lse 771,25 GBp +2,28%
ING Euronext 20,185 EUR +1,61%
IntesaSanpaolo Borsa Italiana 3,67 EUR +0,33%
Invesco Nyse 22,75 USD -3,43%
Janus Capital Group Nyse 24,03 USD -2,47%
Jp Morgan Nyse 34,04 USD -3,59%
Julius Baer Swiss Market Exchange 63,5 CHF +1,28%
Legg Mason Nyse 37,04 USD -3,11%
Man Group Lse 589,5 GBp +1,20%
Mediobanca Borsa Italiana 10,66 EUR +0,85%
Mediolanum Borsa Italiana 2,4975 EUR +0,34%
Morgan Stanley Nyse 35,07 USD -2,33%
Montepaschi Siena Borsa Italiana 1,775 EUR +0,68%
Natixis Euronext 6,92 EUR +0,87%
Nordea bank Omxnordicexchange 83,1 SEK +0,85%
Raiffeisen Wiener Borse 80 EUR +3,76%
Schroders Lse 839 GBp +2,50%
Skandia (Old Mutual) Lse 90,9 GBp +3,17%
State Street Nyse 58,78 USD -5,19%
Ubs Swiss Market Exchange 19,97 CHF -2,49%
Unicredit Borsa Italiana 3,66 EUR +0,97%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: corre Gam, cade Legg Mason

Blueindex: è tempo di trimestrali ma occhio al dollaro

Blueindex: ottimo finale di settimana per Gam Holding

NEWSLETTER
Iscriviti
X