ITForum Online Week: la didattica di Borsa Italiana tra certificati, Etf e derivati

A
A
A
di Redazione ITForum 24 Maggio 2021 | 10:02

Borsa Italiana conferma anche quest’anno la propria partecipazione all’ITForum Online Week.

In particolare, nel convegno dedicato ai mercati dei warrant e dei certificati, Emanuele Grasso, manager Securitised Derivatives Listing di Borsa Italiana, illustrerà gli elementi caratterizzanti e distintivi dei due mercati dei derivati cartolarizzati, SeDeX e Cert-X. Nel dettaglio, oltre a evidenziare la struttura e la segmentazione dei due mercati, nell’incontro verrà presentato un focus particolare sui recenti trend di mercato in seguito alla pandemia in termini di volumi e tipologie di strumenti quotati. La presentazione mira anche a evidenziare i vantaggi per gli investitori privati di inserire nel proprio portafoglio certificati quotati sui mercati di Borsa Italiana.

Nella conferenza dedicata al mercato ETFplus Andrea Tenti, manager ETFs, ETPs & open Funds e Market Development di Borsa Italiana, dopo una breve panoramica sui principali numeri del mercato (trading ed andamento delle masse e degli inflow) si focalizzerà poi sugli ultimi trend presenti sul mercato ETFplus. In particolare verrà sviluppeto il tema della Finanza Sostenibile, ovvero si parlerà degli Etf che replicano indici strutturati sulle società che includono nelle loro analisi criteri ESG (acronimo di Environmental, Social e Governance) legati a temi ambientali, quali per esempio le emissioni di CO2, sociali cioè le politiche di genere, per il rispetto dei diritti umani e standard lavorativi e, di governance come ad esempio le politiche di retribuzione dei manager e la composizione del consiglio di amministrazione.Verranno inoltre analizzati gli Etf tematici, ovvero quelli che replicano indici composto da società focalizzate su specifici temi di investimento (per esempio Digital, Mining, Pharma, etc). Altro trend che verrà analizzato nell’incontro sarà poi quello relativo agli Etf a gestione attiva, ossia quegli Etf che non replicano passivamente un benchmark, come gli Etf tradizionali, ma la cui strategia di investimento è decisa direttamente da un gestore.

Elide May Gravina, relationship manager per i mercati azionari e derivati di Borsa Italiana, farà infine una panoramica sui alcuni dei mercati cash che hanno avuto la migliore performance nel primo trimestre del 2021, con un focus su Aim, Gem (Global Equity Market) e Tah (Trading After Hour). Questi mercati, infatti, vedono una forte presenza di investitori retail e un significativo incremento dei volumi rispetto al 2020, già di per sé un anno positivo in termini di scambi realizzati. Sarà quindi la volta di un approfondimento sui prodotti derivati più negoziati dagli investitori retail, con un focus in particolare su sul mini FIB e sul nuovo contratto Micro sul FTSE MIB, lanciato su IDEM lo scorso 19 ottobre. Il microFIB, con un controvalore pari a un quinto del mini FIB, è stato infatti pensato proprio per gli investitori retail, in quanto permette di prendere posizione sull’indice che rappresenta le 40 società più capitalizzate del mercato azionario italiano anche con budget ridotti.

Clicca qui per iscriverti alla prossima edizione di ITForum in calendario dal 14 al 18 giugno

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti: ecco il sentiment di luglio

Etf: primo semestre da record

Asset allocation: meglio le azioni per il secondo semestre

NEWSLETTER
Iscriviti
X