Asset allocation, ciò che fa bene e ciò che fa male al portafoglio da inizio anno

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 24 Maggio 2021 | 10:31

Quale asset class è stata, almeno finora, la scelta migliore dall’inizio 2021? Per rispondere a questa domanda gli analisti di Chart of The day hanno elaborato un grafico che mette a confronto il rendimento totale corretto per l’inflazione di cinque asset class (azioni, obbligazioni governative, obblicazioni corporate, Tips, ovvero titoli del Tesoro del governo degli Stati Uniti legati all’indice dei prezzi al consumo per proteggersi dall’inflazione, e liquidità).

Risultato, dalla prima seduta di quest’anno a vincere in termini di performance è stato l’azionario. E, ad eccezione delle azioni, tutte le altre classi di attività prese in considerazione sono ancora in territorio negativo.


Anche nel lungo termine poi, l’azionario si è rivelato in termini di performance la scelta migliori per gli investitori: dal 2010 al 2021. In questo caso però occore notare che in negativo si posiziona solo la liquidità.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, i Pir tornano a ruggire

Investimenti: ecco il sentiment di luglio

Etf: primo semestre da record

NEWSLETTER
Iscriviti
X