Mercati, risiko bancario in Italia di nuovo sotto i riflettori

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 27 Maggio 2021 | 12:02

Risiko bancario sempre più acceso in Italia. Secondo quanto ipotizzato da La Repubblica, a Bper converrebbe portare a compimento la fusione con Banco Popolare di Sondrio (che atualmente segna a Piazza Affari un rialzo del 3% circa) entro fine anno, prima della sua probabile trasformazione in Spa, perché sarebbe più facile negoziare i termini dell’operazione con l’attuale CdA.

L’amministratore delegato di Pop Sondrio, Mario Pedranzini, ha poi affermato che la salita di Unipol nel capitale della banca è “un’attestazione di fiducia” sottolineando inoltre che l’istituto è determinato a perseguire la propria autonomia e a “creare le partnership per fare meglio”, secondo alcune dichiarazioni riportate da Il Sole 24 Ore.

Ma non è certo tutto. Secondo una serie di rumor di mercato, una modifica della disciplina delle DTA potrebbe agevolare l’acquisizione di Banco Bpm e Banca Mps da parte di Unicredit.

A un mese, l’indice Ftse Italia Banche segna un rialzo del 10%, che sale al 20% se calcolato a sei mesi e prossimo al +60% a un anno.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, trimestrali: ecco su quali puntare

Banche, decisa crescita semestrale per il nascente colosso svizzero Efg

Banche, Aidexa sigla una partnership con Prestatech

NEWSLETTER
Iscriviti
X