Criptovalute, Ray Dalio: yuan digitale concorrente del Bitcoin

A
A
A
di Redazione 1 Giugno 2021 | 13:06

Durante una recente intervista il celebre investitore Ray Dalio ha detto che la valuta digitale della banca centrale cinese potrebbe competere con il Bitcoin, come riportato da Cryptonomist.ch.

Infatti, sebbene abbia chiarito espressamente che si tratta di due cose differenti, e due monete differenti, ha anche affermato che la valuta digitale cinese potrebbe diventare la valuta di riferimento, o di riserva, mondiale.

Seppur non lo abbia detto esplicitamente, è come se avesse ipotizzato che la recente politica monetaria della Fed potrebbe far perdere al dollaro il ruolo di valuta di riferimento mondiale, e che questo posto potrebbe essere preso dallo yuan digitale.

Qualora ciò avvenisse, di fatto la CBDC cinese andrebbe a competere con Bitcoin per questo specifico utilizzo, tuttavia Dalio afferma anche che in futuro molte persone probabilmente sceglieranno in modo autonomo ed indipendente quale moneta usare, in particolare come riserva di valore, pertanto potrebbe trattarsi di una competizione e non di un’affermazione netta.

Il fondatore di Bridgewater Associates sottolinea anche come le valute digitali delle banche centrali offrano però bassissimi livelli di privacy, sebbene per certi versi anche Bitcoin non offra livelli di privacy particolarmente elevati. Questo fattore potrebbe avere un peso in questa competizione, proprio perchè saranno gli utenti ad operare le loro scelte a seconda delle loro necessità e dei loro desideri.

Ray Dalio: le CBDC non possono competere con Bitcoin

Ha tuttavia anche specificato che le CBDC non saranno in grado di mettere in crisi i mercati crypto, ma solamente nel caso dello yuan digitale ci sarà la possibilità di competere con dollaro e Bitcoin per affermarsi come valuta di riferimento mondiale.

Questa competizione, secondo Dalio, si farà soprattutto sui fondamentali delle varie valute, ed i fondamentali della valuta digitale cinese potrebbero essere decisamente buoni.

Infatti si è detto convinto che un giorno anche la Fed potrebbe arrivare a lanciare una versione nativamente digitale del dollaro, visto che in questo momento gli USA risultano essere indietro da questo punto di vista.

Il fatto è che, se da un lato ad oggi il dollaro americano è ancora indubbiamente la valuta più utilizzata al mondo, sembra aver perso competitività nei confronti della valuta cinese, ed in particolare nei confronti di quella digitale che è già in fase di test operativo.

Va tuttavia ricordato che lo yuan digitale è solamente la versione nativamente digitale del classico yuan, ovvero una moneta fiat inflattiva, mentre Bitcoin invece è una criptovaluta decentralizzata con natura deflattiva e politica monetaria fissa, immutabile e prevedibile.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Criptovalute, Bitcoin: ecco chi è l’utente tipo

Etf, Bitcoin: richiesta di quotazione alla Sec anche per Global X

Etf, da Viridi Funds un prodotto sul mining verde di Bitcoin

NEWSLETTER
Iscriviti
X