Azioni Aim, i gioelli di Fope opacizzati dalla pandemia

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 3 Giugno 2021 | 10:47

Il lockdown imposto dall’emergenza sanitaria penalizza i risultati 2020 di Fope. I ricavi segnano un calo del 26% a 26 milioni, mentre l’Ebitda scende del 42% a 3,9 milioni ed ancora più forte è la contrazione dell’Ebit: meno 57% a 2,3 milioni. L’utile netto risulta poi più che dimezzato a 1,7 milioni (4,9 milioni nel 2019), ma aumentano i debiti. L’azienda orafa, ancora controllata dalla famiglia Cazzola dopo l’annullamento dell’acquisto da parte di CoMo Srl, passa infatti da un sostanziale pareggio a 2,4 milioni di debiti finanziari netti. Il permanere dell’incertezza sulla ripresa dei mercati pesa anche sulle proiezioni per il 2021 perché non consente al management di sciogliere le riserve, anche se i primi mesi sono stati positivi. Ecco di seguito l’analisi fondamentale su Fope di Market Insight.

        1. Modello di Business
        2. Conto Economico
        3. Stato Patrimoniale
        4. Ratio
        5. Outlook
        6. Borsa

Il modello di business di Fope

Fope, storica azienda orafa italiana fondata a Vicenza nel 1929, opera a livello mondiale nel settore della gioielleria di alta gamma attraverso un consolidato e selezionato network di oltre 600 punti vendita in 50 Paesi, con il mercato americano, arabo e inglese, presidiati direttamente attraverso società controllate. 

Il modello di business prevede relazioni commerciali dirette con le gioiellerie multi-brand (indipendenti o appartenenti a gruppi) specializzate in prodotti di lusso quali orologi e gioielleria di alta gamma (nessun distributore intermediario ma partnership che garantiscono fidelizzazione e affidabilità del cliente/gioielliere e un ottimo after-sale service).

L’intero processo produttivo avviene nella sede vicentina, dalla fase di prototipazione alla spedizione dei gioielli pronti per la vendita. 

Clicca qui per continuare a leggere l’analisi fondamentale su Fope di Market Insight.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azioni Aim: prove di recupero per Masi Agricola. L’analisi

Banche: Illimity punta a rafforzarsi nel Distressed Credit. L’analisi

Mercati: Pierrel accelera su produzione ed estero in ottica green

NEWSLETTER
Iscriviti
X