Mercati: Coca Cola non digerisce il gesto di Ronaldo

A
A
A
di Redazione 16 Giugno 2021 | 09:45

Acqua, ecco cosa bisogna bere“. Parola di Cristiano Ronaldo, che ieri nel corso di una conferenza stampa ieri ha spostato a lato due bottiglie di Coca Cola mostrando orgoglioso una bottiglietta d’acqua.

Un gesto che ha fatto il giro del mondo e che ha fatto letteralmente crollare in Borsa il titolo della nota bevanda gassata facendolo precipitare da 56,10 a 55,22 dollari a mezz’ora circa di tempo dal termine della conferenza allo stadio Puskas Ferenc di Budapest. Una discesa dell’1,6% che ha fatto registrare una contrazione di valore per il colosso a stelle e strisce da 242 miliardi di dollari a 238 miliardi. E si stima che in totale le perdite per l’azienda dopo il gesto di CR7 possano aggirarsi intorno ai 4 miliardi di dollari.

Cristiano Ronaldo si è sempre dichiarato contrario al consumo di bevande gassate, tanto che al figlio maggiore proibisce persino di mangiare patatine e bere, per l’appunto, Coca Cola. Arrivando anche a criticarlo pubblicamente dicendo che il ragazzino non potrà diventare un grande calciatore se continuerà a mangiare patatine e bere quel genere di bibite. Le bottiglie di Coca Cola erano state sistemate sul tavolo della conferenza stampa per motivi di sponsorizzazioni internazionali, ma proprio questo si è ritorto contro la stessa azienda.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, attenzione al rischio idrico

Asset allocation: la fonte del rendimento

Asset allocation: le nuove opportunità per puntare sul settore idrico

NEWSLETTER
Iscriviti
X