Fib ancora in stand by. Possibile movimento a V per Dax ed Euro Stoxx 50

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 23 Giugno 2021 | 08:34

Il Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza settembre 2021, stenta a recuperare terreno dopo il minimo relativo a 24.565 punti del 21 giugno sulla media mobile a 50 sedute. Cruciale, per i rialzisti almeno, è la tenuta del supporto statico di breve a quota 25.000 punti. Ma per assistere a una credibile ripresa dell’uptrend di fondo, è indispensabile il superamento della resistenza a 25.380 punti.

Operativamente al rialzo oltre 25.380 target prima sulla soglia dei 25.700 punti e poi in area 26.000 punti poi. Per contro, il cedimento del suddetto livello di supporto a 25.000 innescherebbe una correzione con obiettivi prima a 24.565 e poi in zona 24.230.

 

Possibile movimento a “V” invece per il Dax future con scadenza settembre 2021, tornato al di sopra della soglia tecnica dei 15.500 punti. In quest’ottica, al rialzo i prossimi obiettivi sono individuabili prima a 15.735 punti (target del movimento a V) e in seguito in area 15.850/16.000, su nuovi massimi storici quindi. Stop loss o stop and reverse da posizionare invece a quota 15.500 con target a 15.260.

Movimento analogo per il future sull’EuroStoxx 50, anch’esso ora con scadenza settembre, tornato prima a incrociare rialzo la media mobile a 21 sedute a quota 4.080 e poi al di sopra della soglia dei 4.100 punti. Operativamente, in questo caso, i prossimi obiettivi al rialzo sono individuabili prima a 4.155 e poi verso nuovi massimi assoluti in zona 4.200/250. Ribassi, per contro, sotto quota 4.100.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Borse internazionali: il quadro tecnico settimanale di Aldrovandi

Mercati: Ftse Mib a doppia velocità

Mercati, petrolio: a quota 100 l’obiettivo finale del rally in atto

NEWSLETTER
Iscriviti
X