Azioni Aim: Euro Cosmetic prosegue nell’espansione. L’analisi

A
A
A
di Redazione 23 Giugno 2021 | 13:02

Euro Cosmetic si è dimostrato reattiva raggiungendo ottimi risultati pur in un momento particolarmente complesso. La società, approdata all’Aim lo scorso 6 novembre, ha infatti chiuso il 2020 con ricavi in ascesa a 27 milioni (+23%), un Ebitda balzato a 4,9 milioni (+75%) e un Ebit più che raddoppiato a 3,5 milioni (1,4 milioni nel 2019). Proiettato a 2,5 milioni l’utile netto, rispetto al milione di un anno prima. L’approdo in borsa ha poi apportato 8 milioni ed il debito di 3,7 milioni si è trasformato in una disponibilità di 5,9 milioni. A questa lunga serie di buone notizie si aggiungono le positive aspettative dei ricavi per il 2021. Anno iniziato con una crescita dei ricavi prodotto finito dei primi tre mesi a 6,6 milioni (+0,9% rispetto a fine marzo 2020). Ecco di seguito l’analisi fondamentale su Euro Cosmetics elaborata da Market Insight.

        1. Modello di Business
        2. Ultimi Avvenimenti
        3. Conto Economico
        4. Breakdown Ricavi
        5. Stato Patrimoniale
        6. Ratio
        7. Budget 2021
        8. Strategia
        9. Borsa

Modello di Business

Euro Cosmetic è specializzata nella Ricerca&Sviluppo, produzione e vendita di prodotti per  l’igiene, il benessere e la profumazione della persona, destinati a operatori del private label, della GDO e multinazionali e delle aziende che operano nel canale della cosmetica, farmaceutico, parafarmaceutico e professional (saloni di bellezza).

La produzione è realizzata interamente in Italia nello stabilimento di Trenzano (BS).

Ultimi avvenimenti

Il 2020 ha rappresentato un anno di svolta per la società conclusosi con la quotazione all’Aim dello scorso 6 novembre. L’approdo è stato preceduto dall’Ipo, che ha consentito di raccogliere oltre 8 milioni di mezzi freschi. Risorse che verranno indirizzate all’ampliamento della capacità produttiva e all’ottimizzazione del magazzino, ma anche a sostegno della crescita per linee esterne tramite acquisizione di società autorizzate a produrre dispositivi medico chirurgici, che possano consentire di sviluppare il canale farmacia/parafarmacia.

A inizio febbraio 2021 Euro Cosmetic ha posto la prima pietra del piano industriale con l’acquisto del nuovo stabile di 600 mq adiacente allo stabilimento di Trenzano per complessivi 540mila euro, che ospiterà le linee di confezionamento dedicate alle produzioni di nicchia della cosmetica di alta gamma e che prenderà il nome di Atelier Cosmetico. Con Atelier Cosmetico, spiega l’Ad Daniela Maffoni “vogliamo puntare ancor di più sui prodotti di nicchia di alta gamma, caratterizzati da una marginalità più elevata rispetto agli altri prodotti, che riteniamo possano essere uno dei nostri principali driver di crescita per i prossimi anni”.

L’investimento più importante però riguarderà l’ampliamento dell’area logistica di 5.800 mq, che verrà ultimato entro il 2022 sfiorando così 12.000 mq, con un esborso di 4,6 milioni (900mila euro stanzianti nel 2021). 400 mila euro saranno invece destinati all’acquisto di una nuova linea di riempimento completamente automatizzata e 160mila per il completamento del progetto di integrazione di impianti e linee di confezionamento con la tecnologia 4.0.

Nell’ambito della strategia di penetrazione del canale parafarmaceutico e beneficiando della crescente attenzione dei prodotti per la disinfezione delle mani, a inizio febbraio Euro Cosmetic ha ricevuto da un player multinazionale un ordine di circa 1 milione per la produzione di 1,84 milioni di pezzi di sapone e gel disinfettante mani con certificazione di presidio medico chirurgico. I prodotti verranno commercializzati dal committente in Italia e all’estero tramite i canali farmacia e GDO.

Clicca qui per continuare a leggere l’analisi fondamentale su Euro Cosmetic di Market Insight.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azioni Aim: prove di recupero per Masi Agricola. L’analisi

Banche: Illimity punta a rafforzarsi nel Distressed Credit. L’analisi

Mercati: Pierrel accelera su produzione ed estero in ottica green

NEWSLETTER
Iscriviti
X