Azioni Aim: Almawave si fa largo in un mercato di big competitor

A
A
A
di Redazione 2 Luglio 2021 | 13:01

Sbarcata in Borsa l’11 marzo scorso, Almawave si appresta ad affrontare segmenti di mercato dell’AI in forte espansione, legati all’assistenza medica da remoto e, in generale, al modello di sanità sul territorio, ai trasporti e al settore pubblico. Il tutto con costanti e importanti e investimenti che si avvicinano al 17% del fatturato, rafforzando nel contempo la struttura attirando talenti. Un percorso promettente che emerge anche dall’andamento della top line che, anche nel 1Q 2021, cresce di oltre il 20%. ecco di seguito l’analisi fondamentale su Almawave elaborata dagli analisti di Market Insight.

        1. Modello di Business
        2. Ultimi Avvenimenti
        3. Conto Economico
        4. Stato Patrimoniale
        5. Ratio
        6. Outlook
        7. Borsa

Il modello di business di Almawave

Almawave è attiva nell’Intelligenza Artificiale e nell’analisi del linguaggio naturale scritto e parlato, disponendo di tecnologie proprietarie all’avanguardia e servizi applicati per concretizzare il potenziale dell’AI nell’evoluzione digitale di aziende e pubbliche amministrazioni. Il gruppo ha una presenza internazionale con le società Almawave do Brasil, Almawave USA e PerVoice, e conta laboratori tecnologici dedicati con più di 220 professionisti con competenze su tecnologie abilitanti e principali framework – Big Data, Data Science, Machine Learning, Architetture AI e Integration – oltre a una profonda conoscenza dei processi di business.

Gli ultimi avvenimenti

Nel primo trimestre il fatturato sale a 6,9 milioni, registrando una crescita pari al 21,2% su base annua (+23,8% a cambi costanti). L’Ebitda si attesta a 1,4 milioni (19,7% sui ricavi del trimestre), con un incremento del 52,6% (+57,4% a cambi costanti) rispetto al primo trimestre del 2020. L’Ebit aumenta a 0,6 milioni (8,9% sui ricavi), rispetto a 0,2 milioni registrati nel 1Q 2020 (+151%).

Il flusso di cassa netto da attività operativa prima degli investimenti è pari a 1 milione, mentre i capex realizzati nel periodo sono stati pari a 1,1 milioni e la Posizione Finanziaria Netta è positiva (cassa) per 10,2 milioni a seguito dei proventi derivanti dall’IPO dell’11 marzo 2021 (30 milioni) e al netto dell’esercizio dell’opzione greenshoe avvenuta ad aprile 2021 (raccolta per ulteriori 2,7 milioni) e dopo il ripagamento del debito inter-company.

Ad aprile Almawave ha presentato RicovAI-19, progetto avviato nel comune di Offagna (AN), grazie alla collaborazione tra Ospedali Riuniti di Ancona, Università Politecnica delle Marche, ASUR Marche e le società Vivisol e Aditech. Si tratta di uno studio pilota di fattibilità (non farmacologico interventistico) e di una sperimentazione clinica in cui l’Intelligenza Artificiale supporta concretamente, a più livelli, pazienti, medici e ospedali nella complessa sfida del contrasto alla pandemia da Covid-19 e in prospettiva applicabile alla diagnosi e prognosi di altre e diverse patologie. RicovAI-19, oltre a ridurre gli accessi ai Pronto Soccorso, si pone l’obiettivo di ripensare l’assistenza medica da remoto e in generale il modello di sanità sul territorio.

Clicca qui per continuare a leggere l’analisi fondamentale su Almawave di Market Insight.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azioni Aim, Almawave al debutto

NEWSLETTER
Iscriviti
X