Azioni Aim, Culti: mix commerciale e sviluppo internazionale per crescere

A
A
A
di Redazione 5 Luglio 2021 | 13:02

Culti prosegue con successo il percorso di crescita, e conferma la propria strategia di differenziazione e complementarietà dei canali nonché espansione internazionale. Percorso nel quale si inserisce l’avvio nei primi mesi 2021 delle attività della joint venture Culti Milano Asia, che fa seguito all’acquisizione del 51% di Scent Company (giugno 2020) e del 50,01% di Bakel (luglio 2019). Operazioni che hanno contribuito a conseguire un più che positivo 2020, con ricavi a parità di perimetro in progresso del 48% a 15,4 milioni e un utile netto balzato da 0,4 milioni a 1,7 milioni. Andamento proseguito anche nei primi mesi 2021, come emerge dal fatturato consolidato pro-forma di fine aprile aumentato del 44% a 5,5 milioni. Ecco di seguito l’analisi fondamentale su Culti elaborata da Market Insight.

        1. Modello di business
        2. Ultimi avvenimenti
        3. Conto economico
        4. Breakdown ricavi
        5. Stato patrimoniale
        6. Ratio 
        7. Outlook
        8. Borsa 

Il modello di business di Culti

Nata nel 1990, Culti Milano, specializzata nella produzione e distribuzione di fragranze d’ambiente e cosmesi è divenuta uno dei principali player di mercato per la ricerca, la qualità delle materie prime e l’esclusività delle fragranze. I suoi prodotti sono attualmente venduti in più di 30 nazioni.

La società ha un modello di business snello basato sulla gestione diretta dei segmenti chiave della catena del valore (ufficio stile e sviluppo del prodotto) mentre le attività produttive sono in outsourcing mediante una rete di fornitori e assemblatori esterni altamente selezionati.

Il management ha nel tempo accelerato gli investimenti retail e iniziato un processo di ampliamento dell’offerta commerciale, attraverso anche l’acquisizione del 50,01% di Bakel, società attiva nello skincare di lusso, del 51% di Scent Company, attiva nel settore del branding olfattivo e delle sanificazioni, e la costituzione della Joint Venture cinese Culti Milano Asia (60% Culti).

La società posiziona così il marchio non solo nella categoria dei diffusori per ambiente ma entra anche in quella del profumo della persona e della cosmetica, evolvendo Culti Milano da impresa di fragranze ad impresa volta al benessere della persona, in tutte le sue declinazioni: dall’ambiente (casa, auto, barca, etc.) alla persona (profumi, igiene personale, cosmesi).

Ultimi avvenimenti

E’ proseguito anche nei primi mesi 2021 il significativo sviluppo del gruppo, così come emerge dal fatturato consolidato pro-forma di fine aprile aumentato del 44% a 5,5 milioni rispetto al pari periodo 2020.

Dinamica che riflette una significativa crescita commerciale, alla quale si sono aggiunte nel 2021 le vendite conseguite dalla joint venture attiva sul mercato di Hong Kong e Great China.

Infatti, nei primi mesi 2021 ha iniziato ad operare la Joint venture Culti Milano Asia. La società  si avvale di un know‐how commerciale molto strutturato, pronto ad intercettare la crescita interna  del mercato Cinese e di Hong Kong, con lo scopo di intensificare gli sforzi fatti negli ultimi anni a livello distributivo, con l’obiettivo di essere sempre più riconosciuti  come marchio leader nelle fragranze per ambiente.

Parallelamente Culti ha proseguito nel rafforzamento della brand awareness che ha portato all’avvio, in giugno 2021, della collaborazione con Automobili Lamborghini. L’azienda produttrice di vetture supersportive ha identificato in Culti Milano il partner ideale per la realizzazione di una fragranza esclusiva; il progetto di branding olfattivo si esprime con una prima proposta cui ne seguiranno altre.

Clicca qui per continuare a leggere l’analisi fondamentale su Culti degli analisti di Market Insight.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: Pierrel accelera su produzione ed estero in ottica green

Azioni Aim, Compagnia dei Caraibi: una storia di crescita sostenibile

Mercati, azioni Aim: ancora molte le incertezze per Cover 50. L’analisi

NEWSLETTER
Iscriviti
X