Investimenti: Borse ancora al top, ma attenzione alle trimestrali

A
A
A
di Redazione 15 Luglio 2021 | 13:03

Non si ferma la positività sui principali indici di Borsa a livello globale nella settimana di avvio della stagione delle trimestrali americane. Secondo alcuni analisti, i conti del secondo trimestre 2021 potrebbero evidenziare una crescita degli utili su base annuale del 63% dopo l’incremento del 52,5% dei primi tre mesi dell’anno. Se ciò dovesse accadere, si assisterebbe all’aumento più importante dalla ripresa della crisi finanziaria del 2008.

Gli esperti sottolineano come questa crescita possa essere guidata dagli istituti di credito e da quelle società più legate all’economia reale, che avrebbero beneficiato dell’allentamento delle restrizioni dovute al Covid-19.

Lato dati macro, è da segnalare come l’inflazione USA di giugno abbia superato le attese degli analisti attestandosi al 5,4% su base annuale, la misurazione più elevata da agosto 2008.

Sono poi da segnalare alcune tensioni sul mercato delle materie prime, con le vendite causate dai timori in merito alla diffusione della variante Delta del Covid-19 e dal rallentamento della crescita cinese.

Intanto lo scorso weekend al G20 di Venezia è arrivato un accordo sulla tassa minima globale al 15% per le società con fatturato superiore ai 750 milioni di dollari. I dettagli della proposta, appoggiata da 131 Paesi pari al 90% del PIL globale, saranno ora discussi il prossimo ottobre.

Sul fronte Banche Centrali sono invece da segnalare le parole del Presidente della Fed di Richmond, Thomas Barkin, il quale ha affermato che l’istituto non è ancora pronto per avviare il tapering vista l’attuale situazione del mercato del lavoro negli Stati Uniti. Per Barkin è importante monitorare il rapporto tra occupazione e popolazione per determinare il momento per la riduzione del piano di acquisti. Il dato a febbraio 2020 si attestava al 61,1%, mentre a giugno la rilevazione si è attestata al 58%: un segnale per considerare il ritiro delle misure di stimolo arriverebbe in caso di rapporto oltre il 59%.

A cura di Vontobel Certificati

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti: le ipotesi sulla nuova normalità

Mercati in fibrillazione tra fiducia dei consumatori e streghe

Mercati: il punto tecnico su indici, valute e commodity di Sartorelli

NEWSLETTER
Iscriviti
X