Consulenti, è un plebiscito per le polizze unit linked

A
A
A
di Redazione 16 Luglio 2021 | 11:31

Dopo l’articolo Polizze unit linked, uno strumento che divide, la community di Bluerating.com si fa sentire. Sono numerose le mail arrivate all’indirizzo [email protected] e praticamente tutte a sostegno di questa tipologia di prodottti, vista come utile e importante per la pianificazione finanziaria del patrimonio della clientela. Qui di seguito alcuni commenti selezionati dalla redazione.

“E’ una discussione che è giusta fare nell’ottica di informare correttamente gli italiani sulle opportunità che prodotti come le unit linked offrono. I vantaggi fiscali sono innegabili ed è per questo che ritengo questi strumenti assolutamente validi. Ovviamente, come per tutti gli altri strumenti finanziari, è necessario scegliere opportunamente e la qualità può essere molto varia”

N.I.

“Buongiorno, scrivo in merito al vostro articolo sulle unit linked. Trovo assurdo che buona parte delle critiche a questi prodotti sia in riferimento al loro costo. E’ un po’ come lamentarsi se un pranzo di qualità ci costa. Mediamente quello che una paga è quello che uno va a comprare e questo vale anche in finanza. Saluti”

R.T.

“Non c’è un bene o un male in finanza, tutto dipende dalle esigenze della clientela e dal profilo della stessa. Per i vantaggi che offrono, le unit linked possono essere molto utili”.

E.E.

“A mio avviso, i vantaggi fiscali e successori superano l’incremento delle spese, rispetto ad altri strumenti finanziari”.

M.P.

“Le unit linked possono essere molto utili. Ogni altra considerazione è meramente demagogica”

A.L.

“Questo tipo di polizze vanno utilizzate per il loro scopo: proteggere il capitale da un’aggressione da parte di soggetti che possono accampare il diritto a risarcimenti mediante pignoramenti o sequestri dei capitali. Quindi il loro utilizzo principale è quello di usarli non tanto per il potenziale rendimento ma per la protezione e, in subordine, per lasciare dei soldi in eredità a estranei o ad enti a cui non non si vuol far pagare la tassa di successione. Quindi sono lo strumento più adatto per crearsi una pensione o per proteggere delle somme di denaro da lasciare in eredità”.

A.R.

“Per mia esperienza questi prodotti massimizzano i vantaggi dell’investimento finanziario con i benefici di una polizza vita. Costano parecchio? E’ vero. Ma quello che possono offrire è altrettanto importante”.

E.L.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fee only, chi lascia e chi entra a settembre

Consulenti finanziari, è tempo di green pass. Ecco cosa scrive una rete ai propri cf

Tra radiati e sospesi, la vigilanza ha fatto 13

NEWSLETTER
Iscriviti
X