Indymac, Fannie Mae, Freddie Mac, Died Bank Working

A
A
A
Avatar di Redazione 14 Luglio 2008 | 09:15
Venerdì nero per i marcati finanziari, nel vecchio continente gli indici registrano forti perdite, con l’EuroStoxx che chiude al -2,60%. Negativa anche l’America con il Dow Jones che registra un -1,14%. A spingere gli indici a ribasso, oltre il petrolio, ci ha pensato il settore banche. Le notizie arrivate dagli USA su Fannie Mae e Freddie Mac hanno spinto spintio alle vendite i titoli bancari. Comparto che non ha ancora scontato il fallimento di IndyMac. Wall Street si appresta ad iniziare un settimana con un fallimento avvenuto e due probabili in vista ed a completare il quadro un clima perfetto di credit crunch.

Il BlueIndex, indice dei 40 titoli del risparmio gestito, ha chiuso il venerdì nero in forte perdita, -4,03%, scontando l’attuale crisi del comparto finanziario. Tra le azioni che compongono l’indice l’unica ad aver chiuso positivamente è stata [s]BlackRock[/s], +1,01%. Tra i peggiori ci sono la francese [s]Credit Agricole[/s] -9,75%, [s]Legg mason[/s] -7,86%, [s]Dexia[/s] -7,08% e [s]Raiffeisen[/s] -6,67%.

Il settore bancario sembra ora mai entrato in una delle sue fasi peggiori
, colpendo in maniera pesante l’America, che dopo il crack [s]Bear Sterns[/s], vede ricomparire lo spettro di nuovi fallimenti. Spettro che già nella serata di venerdì ha fatto un’altra vittima, [s]IndyMac[/s]. La società californiana, tra le maggiori company americane specializzate in mutui, e’ finita sotto il controllo del [s]Federal Deposit Insurance[/s]. La causa del fallimento, secondo le autorità americane, è stata la crisi di liquidità generata dalla fuga dei correntisti che hanno ritirato dalla banca californiana oltre 1,3 miliardi di dollari, dopo che il senatore democratico, Charles Schumer, nei giorni scorsi aveva paventato il rischio che la banca potesse fallire. Tra gli azionisti colpiti dal nuovo crack, tra i più grandi degli ultimi anni, spiccano [s]Goldman Sachs[/s] e [s]Morgan Stanley[/s].

In bilico ancora Freddie Mac e a Fannie Mae, nella giornata di venerdì si sono susseguite notizie sulle due società, inizialmente infatti si era parlato di un possibile piano di salvataggio, smentito però dal Segretario al Tesoro Paulson, verso la chiusura dei mercati altra notizia, che parlava di un possibile prestito ad un tasso di sconto agevolato da parte della Federal Reserve. Notizia anche questa smentita dalla stessa FED. Nel Week end però, sempre dall’America, Tesoro e Fed hanno comunicato che a breve partiranno una serie di azioni atte a rafforzare la posizione finanziaria delle due società.

La terza settimana di luglio sarà indubbiamente calda per le piazze finanziarie, forse tra le più infuocate degli ultimi anni;  oltre IndyMac fallita, Freddie Mac e Fannie Mae in bilico, sarà anche periodo di trimestrali. Il pronostico non è certo positivo, banche in crisi, petrolio che corre e FED annientata non danno di sicuro l’impressione di ripresa.

Societa’ Listino di Riferimento Prezzo Valuta Var%
Allianz Deutsche borse (xetra) 108,13 EUR -4,01%
American Express Nyse 39,21 USD +0,43%
Anima Borsa Italiana 1,22 EUR -2,4%
Axa Euronext 17,665 USD -5,20%
Azimut Borsa Italiana 4,995 EUR -5,34%
Banca Generali Borsa Italiana 4,42 EUR -2%
Bank of NY Mellon Nyse 35,66 USD -1,30%
Barclays Lse 21,68 USD -4,11%
BlackRock Nyse 174,71 USD +1,01%
BNP BNP 55,115 EUR -3,91%
Citigroup Inc Nyse 16,19 USD -0,55%
Credit Agricole Euronext 11,57 EUR -9,75%
Credit Suisse Group Swiss Market Exchange 41,64 CHF -3,21%
Deutsche Bank Deutsche borse (xetra) 52,5 EUR -3,98%
Dexia Euronext 8,4 EUR -7,08%
Fortis Euronext 9,45 EUR -4,15%
FT Inv. Nyse 88,4 USD -1,44%
Goldman Sachs Nyse 162,48 USD -4,51%
Henderson Lse 103,25 GBp -2,82%
HSBC Investments Lse 732,25 GBp -3,65%
ING Euronext 19,2 EUR -4,33%
IntesaSanpaolo Borsa Italiana 3,51 EUR -4,83%
Invesco Nyse 21,9 USD -2,45%
Janus Capital Group Nyse 23,76 USD +0,38%
Jp Morgan Nyse 33,16 USD -3,91%
Julius Baer Swiss Market Exchange 60,95 CHF -1,85%
Legg Mason Nyse 33,49 USD -7,86%
Man Group Lse 601 GBp +0,75%
Mediobanca Borsa Italiana 10,28 EUR -2,65%
Mediolanum Borsa Italiana 2,535 EUR -5,94%
Morgan Stanley Nyse 33,44 USD -0,20%
Montepaschi Siena Borsa Italiana 1,721 EUR -4,28%
Natixis Euronext 5,83 EUR -7,75%
Nordea bank Omxnordicexchange 80,4 SEK -2,42%
Raiffeisen Wiener Borse 74,1 EUR -6,67%
Schroders Lse 811,5 GBp -3,96%
Skandia (Old Mutual) Lse 86,1 GBp -4,65%
State Street Nyse 59,56 USD -1,35%
Ubs Swiss Market Exchange 19,49 CHF -5,2%
Unicredit Borsa Italiana 3,555 EUR -3,24%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: corre Gam, cade Legg Mason

Blueindex: è tempo di trimestrali ma occhio al dollaro

Blueindex: ottimo finale di settimana per Gam Holding

NEWSLETTER
Iscriviti
X