Bitcoin valuta legale in El Salvador: le preoccupazioni di Fitch

A
A
A
di Redazione 18 Agosto 2021 | 10:02

La questione di adottare il Bitcoin come valuta legale in El Salvador continua a creare sempre più preoccupazioni. Anche Fitch Rating esprime la sua opinione, definendo la Ley Bitcoin come rischiosa.

Secondo quanto riportato dall’agenzia internazionale di rating, le preoccupazioni si moltiplicano per i possibili effetti negativi sulle istituzioni finanziarie e sul settore assicurativo se il Bitcoin dovesse venir adottato come divisa legale.

Era metà giugno 2021, quando Nayib Bukele, presidente di El Salvador aveva annunciato la Ley Bitcoin, che renderebbe bitcoin valuta a corso legale nel paese a partire dal prossimo 7 settembre.

Ora Fitch Rating specifica il rischio proprio per la categoria finanziaria istituzionale e assicurativa: “Usare Bitcoin per condurre transazioni quotidiane aumenterebbe l’esposizione delle istituzioni alla volatilità del credito”.

In sostanza, secondo Fitch, la nuova Ley Bitcoin lascerebbe le istituzioni salvadoregne con due opzioni per la sopravvivenza: tenere i loro crypto-asset, o convertire la loro intera infrastruttura in un exchange di BTC non appena li ricevono.

Non solo, anche per gli assicuratori, la volatilità del prezzo di BTC potrebbe essere di forte impatto per tenere i loro bilanci, aumentando il loro rischio patrimoniale che si traduce in punteggi di credito negativi.

Fitch Rating: la Ley Bitcoin in El Salvador è una legge affrettata

Secondo Fitch Rating, in pratica, El Salvador non è ancora pronta per la Ley Bitcoin di Bukele. “Non è chiaro in questo momento se il quadro normativo e operativo consentirà agli assicuratori di convertire immediatamente il bitcoin in dollari statunitensi in modo da poter ridurre al minimo il periodo di detenzione”

La non chiarezza su come gestire al meglio la parte operativa nell’adozione di BTC, porta l’agenzia di rating a valutare anche extra-costi informatici, operativi e amministrativi delle compagnie di assicurazione.

Non solo, anche le istituzioni potrebbero adottare una politica di solo fiat e quindi dover vendere non appena si riceve BTC. Transazioni che comportano extra-fee che, a loro volta, influenzano anche gli investimenti in alcune aree di business.

Mentre Fitch Rating considera il fattore finanziario sconvenevole per il paese, per altri soggetti si è invece proprio aperta una protesta anti-bitcoin. La settimana scorsa, l’ex funzionario del governo di El Salvador, Eugenio Chicas, si era presentato in un’audizione con simboli anti-bitcoin.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, criptovalute: il Bitcoin aggiorna il massimo storico

Etf: al via il primo prodotto sul Bitcoin negli Usa

Mercati, Usa: conti bancari sotto esame Irs. L’alternativa Bitcoin

NEWSLETTER
Iscriviti
X