Mercati ai minimi, adesso è ora di acquistare

A
A
A
di Redazione 16 Luglio 2008 | 08:30
Martedì 15 luglio all’insegna del panic selling per i titoli del comparto finanziario, in una sola seduta il settore ha registrato performance fortemente negative anche dell’ordine del -11%, come è capitato a Fortis. Tuttavia adesso forse è ora di prendere fiato, analizzare bene la situazione e comprare. I minimi dei mercati sono un piatto troppo ricco da non gustare.

Mercati finanziari di metà luglio all’insegna delle vendite, con il comparto banche maggiormente colpito. La conferma viene dal BlueIndex, indice rappresentativo delle società del risparmio gestito, che chiude la seduta a -2,96%, portando anche il dato settimanale al -10%. Performance in linea con l’Europa, che vede l’EuroStoxx perdere il -2,29%. Leggermente decorrelata rispetto a Wall Street dove il Dow Jones segna un -0,84%, attenuando le perdite grazie agli industriali.

La maggioranza dei titoli legati al comparto finanza hanno chiuso la giornata con forti perdite, in evidenza [s]Fortis[/s] -11,4%, [s]Natixis[/s] -9,66% e [s]Anima[/s] -6,57%. Unica eccezione [s]State Street[/s], che guadagna in giornata il +7,09%. La società americana è andata a rialzo dopo aver ha reso noto l’ottima performance sugli utili, passati dall’anno scorso da 370 a 550 milioni di dollari.

Giornata segnata principalmente dalle parole del numero uno della FED, Bernanke, che ha parlato al congresso degli Stati Uniti esprimendo preoccupazione e presentando stime poco confortanti sullo stato di salute del mercato statunitense. I punti salienti del discorso sono stati inflazione in aumento, prezzi delle case in diminuzione, consumi in leggero aumento ed interventi su Fannie Mae e Freddie Mac. Questo ultimo punto toccato anche da Bush, che ha chiesto al Congresso di operare rapidamente per poter arginare la crisi dei mutui.

Ulteriore rapporto interessante è arrivato dall’OPEC che ha segnalato una possibile riduzione della domanda del greggio, oro nero che a chiusura di seduta registrava un -3,59%, con il futures sul Brent che fermava le quotazioni a 138,75 dollari al barile.

Adesso i titoli finanziari sono ai minimi e forse è il caso di prendere l’ondata di rialzo. Strategia rischiosa, molte infatti sono le variabili che possono peggiorare la situazione, a cominciare dalle trimestrali, ma altrettante sono quelle a favore di un rialzo, come l’intervento dei governi e delle banche centrali.

I mercati in questo stato sono un piatto troppo ricco e per ottenere performance è vero che ci vuole una buona mano, ma altrettanto vero è che bisogna anche giocare bene la mano cattiva.

Societa’ Listino di Riferimento Prezzo Valuta Var%
Allianz Deutsche borse (xetra) 103,64 EUR -3,69%
American Express Nyse 37,02 USD -1,30%
Anima Borsa Italiana 1,11 EUR -6,57%
Axa Euronext 17,22 USD -4,83%
Azimut Borsa Italiana 4,865 EUR -3,83%
Banca Generali Borsa Italiana 4,2525 EUR -3,77%
Bank of NY Mellon Nyse 34,09 USD -1,01%
Barclays Lse 20,76 USD -1,23%
BlackRock Nyse 164,18 USD -1,47%
BNP BNP 54,095 EUR -3,16%
Citigroup Inc Nyse 14,56 USD -4,33%
Credit Agricole Euronext 11,4 EUR -3,87%
Credit Suisse Group Swiss Market Exchange 39,72 CHF -4,52%
Deutsche Bank Deutsche borse (xetra) 51,03 EUR -1,00%
Dexia Euronext 8,07 EUR -5,50%
Fortis Euronext 8,46 EUR -11,4%
FT Inv. Nyse 83,01 USD -1,57%
Goldman Sachs Nyse 157,8 USD -0,54%
Henderson Lse 101,5 GBp -1,69%
HSBC Investments Lse 715,5 GBp -3,18%
ING Euronext 18,6 EUR -3,52%
IntesaSanpaolo Borsa Italiana 3,385 EUR -3,34%
Invesco Nyse 20,56 USD -1,76%
Janus Capital Group Nyse 21,73 USD -4,23%
Jp Morgan Nyse 31,02 USD -2,11%
Julius Baer Swiss Market Exchange 59,75 CHF -3,71%
Legg Mason Nyse 29,95 USD -2,28%
Man Group Lse 603 GBp -3,05%
Mediobanca Borsa Italiana 10,16 EUR -1,75%
Mediolanum Borsa Italiana 2,4675 EUR -3,61%
Morgan Stanley Nyse 31 USD -2,36%
Montepaschi Siena Borsa Italiana 1,664 EUR -3,7%
Natixis Euronext 5,05 EUR -9,66%
Nordea bank Omxnordicexchange 79 SEK -3,42%
Raiffeisen Wiener Borse 72,47 EUR -4,24%
Schroders Lse 824 GBp -2,65%
Skandia (Old Mutual) Lse 86,5 GBp -3,02%
State Street Nyse 59,65 USD +7,09%
Ubs Swiss Market Exchange 18,3 CHF -6,3%
Unicredit Borsa Italiana 3,4575 EUR -4,06%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X